SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Non autosufficienza, dal 9 aprile presidio permanente del Comitato 16 Novembre

Dopo i numerosi appelli al governo per la convocazione del Tavolo per la non autosufficienza che elabori un Piano nazionale, il Comitato 16 novembre lancia un ultimatum al governo: in mancanza di riscontro, dal 9 aprile “saremo in presidio con disabili gravi e gravissimi davanti al ministero dell'Economia”

7 marzo 2019

ROMA – Un presidio permanente, insieme a tante persone con Sla e disabilità gravi e gravissime, davanti al ministero dell'Economia: è quello che inizierà il prossimo 9 aprile, se il governo non convocherà al più presto il Tavolo per la non autosufficienza. A lanciare l'ultimatum al governo è il Comitato 16 Novembre, che si dichiara “di nuovo sul piede di guerra”, in una lettera indirizzata al premier Conte e ai ministri Salvini, Di Maio, Fontana, Tria, Grillo e al sottosegretario Zoccano. “Dopo numerosi appelli rivolti in questi mesi al governo Conte ed in particolar modo al ministro della Disabilità – scrive il Comitato - spiace constatare che nessuna attenzione è stata posta alle nostre ripetute istanze. Sono mesi che chiediamo la convocazione del Tavolo nazionale per la non autosufficienza, che si è costituito nel 2016 grazie al lavoro della nostra associazione – ricorda il Comitato - Tavolo che deve servire a lavorare con impegno per eliminare le disparità esistenti sul territorio nazionale attraverso un Piano Nazionale basato su livelli essenziali esigibili su tutto il territorio. E' ora di assicurare a chi versa in condizioni critiche un sostegno quanto più equo possibile”.
 
Oltre alla convocazione del Tavolo, il Comitato ribadisce, tramite la presidente Mariangela Lamanna, l'altra sua richiesta storica e sempre attuale: “l'aumento del Fondo per la non autosufficienza, attualmente irrisorio per la mole di beneficiari che devono essere soddisfatti”. In mancanza di tempestivo riscontro, “saremo in presidio permanente insieme a disabili gravi e gravissimi davanti al ministero dell'Economia e delle Finanze a partire dalle ore 10.30 di martedì 9 aprile, per dar voce alle richieste delle persone che rappresentiamo – annuncia il Comitato -. Nella circostanza invitiamo tutti i presidenti delle regioni a partecipare alla protesta, per chiedere al governo una regolamentazione adeguata e un impegno di spesa proporzionale, nel mettere a disposizione della persona disabile in condizione di grave o gravissima non autosufficienza un'appropriata assistenza sociosanitaria al proprio domicilio, abbattendo le disuguaglianze attualmente presenti sul territorio nazionale”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati