SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Codice delle disabilità e aumento del fondo non autosufficienza: gli impegni del ministro Fontana

“Riordinare tutta la disciplina inerente ai temi della disabilità nelle loro diverse articolazioni con il fine ultimo di redigere uno specifico codice delle disabilità": è quanto si impegna a fare il ministro per la Famiglia e le disabilità. E sul fondo non autosufficienza: “Già condiviso emendamento diretto a consentire, per il 2018, il riparto dei 450 milioni anche in assenza di Piano triennale”

27 luglio 2018

ROMA - "Una prima iniziativa che intendo intraprendere, una volta discussa la legge di bilancio 2018, è la presentazione di un disegno di legge delega del governo avente l'obiettivo di riordinare tutta la disciplina inerente ai temi della disabilità nelle loro diverse articolazioni con il fine ultimo di redigere uno specifico codice delle disabilità". Così il ministro per la Famiglia e le disabilità, Lorenzo Fontana, sulle linee programmatiche del suo dicastero, nel corso di un'audizione in commissioni Affari sociali.
 
"Quello che ho in mente non è un semplice testo ricognitivo- spiega Fontana- ma una vera riforma del sistema di tutela a sostegno ispirata alla semplificazione. Lavorerò di concerto insieme agli altri ministri competenti affinché la persona disabile sia sempre considerata nella sua complessità, fatta di bisogni i materiali, esistenziali, affettivi, formativi, culturali. Per questo intendo potenziare è rendere più fruibile l'assistenza sanitaria domiciliare, favorire l'inclusione scolastica e universitaria delle persone disabili anche con iniziative di formazione a distanza, garantire un adeguato supporto psicologico alle persone disabili e ai loro familiari, assicurare un maggiore accordo fra diversi enti pubblici nel progetto di presa a carico delle persone disabili. Contrastare- aggiunge il ministro- i cosiddetti falsi invalidi con azioni mirate laddove i dati segnalano delle anomalie".
 
Per quanto riguarda invece il Fondo per le non autosufficienze, "la dotazione deve essere incrementata – ha detto - A tal proposito il governo ha già condiviso un emendamento presentato a decreto-legge in maniera di riordino delle funzioni dei ministeri, diretto a consentire, per il 2018, il riparto dei 450 milioni di euro del fondo, anche in assenza dell'adozione del Piano Triennale per la non autosufficienza".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati