SuperAbile







Prorogato al 31 ottobre 2021 lo smart-working per i lavoratori fragili

Al momento lo smartworking per i lavoratori fragili del settore pubblico e privato è prorogato fino al 31 ottobre 2021 (D.L. 105/2021).

9 settembre 2021

Al momento lo smartworking per i lavoratori fragili del settore pubblico e privato è prorogato fino al 31 ottobre 2021.
Infatti, l’art. 26 comma 2 bis del Decreto Legge n. 18/2020, come modificato dal Decreto-Legge 23 luglio 2021, n. 105 prevede che:

A decorrere dal 16 ottobre 2020 e fino al 31 ottobre 2021, i lavoratori fragili di cui al comma 2 svolgono di norma la prestazione lavorativa in modalità agile, anche attraverso l'adibizione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti   collettivi vigenti, o lo svolgimento di specifiche attività di formazione professionale anche da remoto”.

Si tenga conto che il D.L. n. 105 del 23 luglio 2021 deve essere ancora convertito in legge, cosa che dovrà avvenire entro il 23 settembre, e pertanto, potrebbero esserci dei cambiamenti.

Si ricorda che il Decreto-Legge n. 52 del 22 aprile 2021 (decreto Riaperture), convertito con modificazioni dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, ha prorogato il lavoro agile in forma semplificata nel settore privato e nella pubblica amministrazione fino al 31 dicembre 2021.

Infatti, per la pubblica amministrazione, questo provvedimento ha recepito quanto già contenuto nel decreto Legge n. 56/2021 (ora abrogato) prevedendo all’art. 11 bis la proroga del lavoro agile nella pubblica amministrazione  nelle modalità semplificate stabilite dall’art. 263 del Decreto Legge n. 34/2020 (cosiddetto decreto Rilancio) fino alla definizione dei contratti collettivi del pubblico impiego, e comunque non oltre il 31 dicembre 2021, ma senza più il vincolo al rispetto della percentuale minima del 50 per cento del personale.

Lo stesso decreto legge n. 52/2021 all’art. 11 prevede per il settore privato, un'ulteriore proroga al 31 dicembre 2021 del termine per l'utilizzo della procedura semplificata di comunicazione dello smartworking di cui all'art. 90, commi 3 e 4, del D.L. 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni in L. 17 luglio 2020, n. 77.

Si ricorda infine che la tutela dell’equiparazione dell’assenza al ricovero ospedaliero per i lavoratori che non possono effettuare lo smart working, è cessata al 30 giugno 2021 data in cui questa tutela per i lavoratori fragili era stata prorogata dall’art. 15 del Decreto Legge n.  41 del 22 marzo 2021 (Decreto Sostegni).

Normativa di riferimento

  • Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18: “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19” convertito con modificazioni dalla Legge 24 aprile 2020, n. 27;
  • Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34: “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonchè di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19” convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020, n. 77;
  •  Decreto-Legge 22 marzo 2021, n. 41: “Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19” convertito con modificazioni dalla L. 21 maggio 2021, n. 69;
  • Decreto-Legge 22 aprile 2021, n. 52: “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19 convertito con modificazioni dalla Legge 17 giugno 2021, n. 87;
  • Decreto-Legge 23 luglio 2021, n. 105: “Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l'esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”.
 

© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore
Immagine tratta da pixabay.com

di Alessandra Torregiani

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati