SuperAbile







Alcune disposizioni del Decreto Legge 34/2020 (c.d. Decreto Rilancio)

E' stato pubblicato il Decreto Legge 34 del 19 maggio 2020, recante “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.”, meglio noto come decreto rilancio.

21 maggio 2020

Sul supplemento Ordinario n. 21, della Gazzetta Ufficiale n. 128 del 19 maggio 2020, è stato pubblicato il Decreto Legge 34 del 19 maggio 2020, recante “Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19.”, meglio noto come decreto rilancio.
Di nostro interesse alcuni provvedimenti che vedremo nel dettaglio.
  • Art.72 Modifiche agli articoli 23 e 25 in materia di specifici congedi per i dipendenti
  • Art.73 Modifiche all'articolo 24 in materia di permessi retribuiti ex articolo 33, legge 5 febbraio 1992, n. 104
  • Art.74 Modifiche all'articolo 26 in materia di tutela del periodo di sorveglianza attiva dei lavoratori del settore privato
L’articolo 72 del D.L. 34/2020 modifica alcuni aspetti riguardanti gli articoli 23 e 25 della Legge 27/2020 in materia di congedi per i dipendenti.
CONGEDO GENITORI CON FIGLI FINO A 12 ANNI
Per l'anno 2020 a decorrere dal 5 marzo e sino al 31 luglio 2020, e per un periodo continuativo o frazionato comunque non superiore a trenta giorni i genitori, anche affidatari, di figli fino a 12 anni di età, lavoratori dipendenti del settore privato, hanno diritto di fruire di un periodo di congedo per cui è riconosciuta una indennità pari al 50% della retribuzione. L’indennità verrà calcolata come previsto dall’articolo 23 del D.Lgs 151/2001. Il congedo è coperto da contribuzione figurativa. La fruizione di questo congedo è riconosciuta alternativamente ad entrambi i genitori, pertanto i 30 giorni devono intendersi complessivi. La richiesta è subordinata alla condizione che, nel nucleo familiare, non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o altro genitore disoccupato o non lavoratore.
I genitori che dovessero aver fruito dei 15 giorni previsti nel Decreto 18/2020 (convertito in Legge 27/2020) potranno pertanto fruire di complessivi ulteriori 15 giorni.
Il beneficio viene sostanzialmente confermato, rispetto all'articolo 23 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, con una estensione complessiva dei giorni di congedo a trenta.
 
CONGEDO GENITORI DI FIGLI CON GRAVE DISABILITA’
L’estensione da 15 a 30 giorni complessivi, relativi il congedo appena menzionato, riguarda anche i genitori di figli con grave disabilità. Per il resto, si conferma quanto previsto dal comma 5 della Legge 27/2020, ovvero, il limite di età non si applica ai figli con disabilità in situazione di gravità accertata ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, iscritti a scuole di ogni ordine e grado o, ospitati in centri diurni a carattere assistenziale.
 
CONGEDO GENITORI DI FIGLI MINORI DI 16 ANNI
Il comma 6 dell’articolo 72 del D.L. 34/2020, sostanzialmente conferma quanto disposto dal comma 6 dell’articolo 23 della Legge 27/2020, ovvero, i genitori lavoratori dipendenti del settore privato, con figli minori di 16 anni, a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o che non vi sia genitore non lavoratore hanno diritto di astenersi dal lavoro, per il periodo di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, senza corresponsione di indennità né riconoscimento di contribuzione figurativa, con divieto di licenziamento e diritto alla conservazione del posto di lavoro.
 
BONUS BABY SITTER
In alternativa ai congedi parentali sopra illustrati, per gli stessi beneficiari, è prevista la possibilità di scegliere la corresponsione di un bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting o per l’iscrizione ai centri estivi. L’importo, precedentemente stabilito in 600 euro è stato aumentato a complessivi 1.200 euro.
il bonus è erogato, in alternativa, direttamente al richiedente, per la comprovata iscrizione ai centri estivi, ai servizi socio-educativi territoriali, ai centri con funzione educativa e ricreativa e ai servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia.
La fruizione del bonus è incompatibile con la erogazione del bonus asilo nido.
Per i lavoratori dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato, appartenenti alla categoria dei medici, degli infermieri, dei tecnici di laboratorio biomedico, dei tecnici di radiologia medica e degli operatori sociosanitari, il bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting per l’assistenza e la sorveglianza dei figli minori fino a 12 anni di età, e sempre in alternativa ai giorni di congedo, è riconosciuto nel limite massimo complessivo di 2000 euro, nel precedente decreto l’importo era di 1000 euro. La disposizione si applica anche al personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.
 
L’articolo 73  del D.L. 34/2020 sostanzialmente estende i permessi legge 104/92 istituiti per l’emergenza covid-19.
PERMESSI LEGGE 104/92
Il numero di giorni di permesso retribuito coperto da contribuzione figurativa di cui all’articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, è incrementato di ulteriori complessivi dodici (12) giorni usufruibili nei mesi di maggio e giugno 2020.
I permessi normalmente previsti dalla legge sono pari a tre giorni mensili, ai quali potranno essere aggiunti i 12 giorni complessivi e ulteriori per i mesi di maggio e giugno per un totale quindi di 18 giorni di permesso. Si conferma, sostanzialmente, quanto già avvenuto per i mesi di marzo e aprile.
Per le disposizioni applicative e la regolamentazione degli stessi, resta salvo quanto già chiarito da inps nella circolare 45/2020, e dal Ministero della Pubblica amministrazione nella circolare 2/2020, rimandiamo alla lettura della scheda realizzata.
 
L’articolo 74 del  del D.L. 34/2020 sostanzialmente estende fino al 31 luglio quanto previsto in materia di tutela del periodo di sorveglianza attiva dei lavoratori del settore privato.
EQUIPARATE AL RICOVERO LE ASSENZE DAL LAVORO PER PERSONE CON DISABILITA’ E GRAVI PATOLOGIE
L’articolo 26 della Legge 27/2020, prevedeva che i lavoratori con grave disabilità (art. co. 3 L.104/92) in possesso di certificazione e i lavoratori con disabilità non grave (art.3 co. 1 L. 104/92), con certificazione di immunodepressione, patologie oncologiche, terapie salvavita, l’eventuale periodo di assenza dal lavoro, venisse equiparato al ricovero ospedaliero.
In sede di conversione in legge, la disposizione era stata ulteriormente complicata aggiungendo la necessità di affiancare, alla certificazione delle competenti autorità sanitarie, anche quella del medico di assistenza primaria che ha in carico il paziente, chiedendo quindi di produrre un duplice certificato, richiesta difficile da motivare e che ha reso e rende ulteriormente complicato l’accesso a questo tipo di beneficio.
Una disposizione nata male sulla quale abbiamo già scritto e che, lo ribadiamo, ha peraltro escluso molti lavoratori, pensiamo a coloro che non hanno fatto richiesta della legge 104 o che sono in attesa di esito, o coloro che non hanno certificazione di immunodepressione o che hanno da poco ricevuto la diagnosi di paziente oncologico e che, come gli altri, forse in alcuni caso maggiormente di altri, avrebbero avuto necessità, per tutelare la propria salute e quella altrui, di restare a casa.
Il Decreto Rilancio si limita dunque ad estendere fino al 31 luglio senza chiarire nessuno dei molti dubbi sollevati.
 
© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore
Immagine tratta da pixabay.com

di Giorgia Di Cristofaro

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati