SuperAbile







Inail Speciale Assegno Continuativo Mensile ai Superstiti

Inail prestazione economica di natura previdenziale collegata alla stato di bisogno dei superstiti. Inps reversibilità per figli inabili conviventi e non

12 aprile 2019

Lo speciale assegno continuativo mensile ai superstiti è una prestazione economica  di natura previdenziale introdotta dalla legge 5 maggio 1976 n. 248,  è una prestazione collegata alla stato di bisogno dei superstiti che non prevede l'attribuzione del beneficio ai collaterali o agli ascendenti. Spetta anche ai superstiti dei titolari di rendita Inail residenti in uno Stato estero

la prestazione economica è erogata a:
  1. coniuge e figli dei lavoratori già titolari di rendita diretta, deceduti pe cause  non dipendenti dall'evento lesivo assicurato ( infortunio o malattia  professionale)
  • per gli infortuni sul lavoro verificatisi fino al 31 dicembre 2006 e le malattie professionali denunciate a decorrere dalla stessa data, con grado di inabilità permanente non inferiore al 65% riconosciuto dall'Inail secondo le tabelle allegate al Testo unico (d.p.r. 1124/1965)
  • per gli infortuni sul lavoro verificatisi dal 1° gennaio 2007 e le malattie professionali denunciate a decorrere dalla stessa data, con grado di menomazione all’integrità psicofisica/danno biologico non inferiore al 48%, riconosciuto secondo le tabelle di cui al d.m. 12 luglio 2000.  Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Legge Finanziaria 2007)
  1. condizione che gli aventi diritto non percepiscano:
  • rendite, prestazioni economiche previdenziali o altri redditi (escluso il reddito della casa di abitazione) di importo pari o superiore a quello dell'assegno speciale.  ( art. 1 comma 1,1  del 5 maggio 1976, n. 248 come modificato dall’articolo 11, c.3 della legge 10 maggio 1982, n. 251, circolare 19, 1977.)
La domanda:
Per ottenere l’assegno occorre presentare domanda alla sede Inail competente tassativamente entro i 180 giorni dal ricevimento della comunicazione, con la quale l'Istituto avverte i superstiti della facoltà di proporre domanda per la concessione dello speciale assegno continuativo mensile
Il termine di decadenza decorre non dalla data di decesso dell'assicurato, ma dalla data di ricevimento della comunicazione stessa (Circolare Inail n. 10 del 25 gennaio 2011)

Le misure percentuali spettanti agli aventi diritto sono:
  • 50% per il coniuge, fino alla morte o al nuovo matrimonio
  • 20% a ciascun figlio:
    • fino al 18° anno di età, senza necessità di ulteriori requisiti
    • fino al 21° anno di età, se studenti di scuola media superiore o professionale, viventi a carico e senza un lavoro retribuito, per tutta la durata normale del corso di studio
    • non oltre il 26° anno di età, se studenti universitari, viventi a carico e senza un lavoro retribuito, per tutta la durata normale del corso di laurea
  • 40% per ciascun figlio orfano di entrambi i genitori
  • 50% per ciascun figlio inabile, finché dura l’inabilità.
La somma globale degli assegni che spettano ai superstiti non può superare:
  • l’importo della rendita diretta percepita in vita dal titolare, per gli eventi fino al 24 luglio 2000 riconosciuti in regime t.u., e non può superare
  • la quota di rendita percepita per le conseguenze patrimoniali della menomazione, per gli eventi dal 25 luglio 2000 riconosciuti in regime danno biologico.
 Qualora uno o più assegni venissero a cessare , i rimanenti sono proporzionalmente reintegrati nella quota a ciascuno dovuta fino a che la loro somma non superi l'importo globale spettante.
Nel caso di redditi di importo inferiore all’assegno, l’Inail corrisponde la differenza fra i due importi.

L’assegno, non soggetto a tassazione Irpef, viene rivalutato annualmente, il 1° luglio di ogni anno, a seguito di apposito Decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, sulla base della variazione effettiva dei prezzi al consumo.

Modalità di richiesta
L’interessato presenta/inoltra la domanda, corredata dalla dichiarazione che attesta il possesso dei requisiti necessari, alla sede competente in base al domicilio del lavoratore deceduto, tramite:
  • sportello della sede competente
  • posta ordinaria
  • Pec (posta elettronica certificata)
L’interessato può farsi assistere da un patronato.


Modalità di ricezione comunicazioni

  • Posta ordinaria
  • Pec (posta elettronica certificata)


Modalità di erogazione del servizio
Il pagamento può avvenire:

  • per importi non superiori a 1.000,00 euro, con vaglia postale non trasferibile intestato all’assistito o con pagamento in contanti localizzato presso sportello bancario o postale.
  • con accredito su conto corrente bancario o postale
  • con accredito su libretto di deposito nominativo bancario o postale
  • con carta prepagata dotata di codice Iban
  • negli istituti di credito convenzionati con l’Inps per i titolari di rendita che riscuotono all’estero.
 
Per ulteriori informazioni
  • numero verde superabile 800.810.810.
  • dall'estero e da mobile al numero 06 455 39 607 (il costo della chiamata è legato al  piano tariffario del gestore utilizzato)
  • scrivi all'esperto: superabile@inail.it
si informa che il Contact Center integrato SuperAbile Inail  è  anche multilingue


© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore

immagine tratta da pixabey.com


Normativa
  • Istruzione operativa del 8 luglio 2014,Speciale assegno continuativo mensile ex legge 5 maggio 1976, n. 248.Riconoscibilita del diritto alla prestazione ai superstiti residenti all'estero.
  • Circolare Inail n. 10 del 25 gennaio 2011, La liquidazione per l'assegno speciale a superstiti è di 120 giorni dalla data di ricezione della domanda. (Determina del Presidente n. 17 del 2 luglio 2010)
  • Lettera Direzione Centrale Prestazioni dell'11 gennaio 2007 "Legge 27 dicembre 2006, n. 296 (Legge Finanziaria 2007) - Articolo 1, commi 778, 782, 1187 e 1257"
  • Legge n. 296 del 27 dicembre 2006, articolo 1, comma 782 , concernente "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge finanziaria 2007)"
  • Decreto Legislativo n. 38 del 23 febbraio 2000 concernente "Disposizioni in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, a norma dell'articolo 55, comma 1, della legge 17 maggio 1999, n. 144"
  • Circolare Inail n. 19 del 5 marzo 1977 "Legge 5 maggio 1976 n 248. Provvidenze in favore delle vedove e degli orfani dei grandi invalidi sul lavoro deceduti per cause estranee all'infortunio sul lavoro o alla malattia professionale ed adeguamento dell'assegno di incollocabilità di cui all'art 180 del Testo Unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124".
  • Circolare n. 41 dell'11 luglio 1985,  Speciale assegno continuativo mensile ex legge 5 maggio 1976, n. 248 modificata con legge 10 maggio 1982, n. 251. Nuove norme procedurali.
  • Legge n. 251 del 10 maggio 1982, articolo 11, concernente "Norme in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali".
    Circolare Inail n. 48 del 5 agosto 1982 "Legge 10 maggio 1982, n. 251. Norme in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali"

  • Legge n. 248 del 5 maggio 1976, articolo 7, primo comma, concernente "Provvidenze in favore delle vedove e degli orfani dei grandi invalidi sul lavoro deceduti per cause estranee all'infortunio sul lavoro o alla malattia professionale ed adeguamento dell'assegno di incollocabilità di cui all'art. 180 del Testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124"
  • D.P.R. n. 1124 del 30 giugno 1965 "Testo Unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali" e successive modifiche ed integrazioni. Articoli 85, 122 e 123
  • Circolare Inail n. 41 dell'11 luglio 1985 " Speciale assegno continuativo mensile ex legge 5 maggio 1976, n. 248, modificata con legge 10 maggio 1982, n. 251"
  • Sentenza Corte Costituzionale n. 284 del 28 luglio 2010

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati