SuperAbile







Esposizione amianto,rendita Inail e pensione di inabilità, scadenza 31 marzo 2020

Il DECRETO 16 dicembre 2019 discplina la pensione di inabilita’ in favore dei soggetti che abbiano contratto malattie professionali a causa dell’esposizione all’amianto

13 febbraio 2020

 A decorrere dal 1° gennaio 2020, le domande di accesso al beneficio economico,come disposto dal Decreto 16 dicembre 2019 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, devono essere presentate all’INPS entro e non oltre il 31 marzo di ogni anno

La pensione di inabilità di cui all’art. 1 del decreto  spetta a coloro i quali sono in possesso:
a) del requisito contributivo, che si intende perfezionato quando risultino versati o accreditati a favore dell’assicurato almeno cinque anni nell’arco dell’intera vita lavorativa;
b) del riconoscimento, da parte dell’INAIL, secondo la normativa vigente, di una patologia asbesto-correlata di origine professionale, anche qualora l’assicurato non si trovi nell’assoluta e permanente impossibilità a svolgere qualsiasi attività lavorativa

I soggetti destinatari del presente decreto sono i lavoratori in servizio o cessati dall’attività alla data di entrata in vigore della disposizione di cui al comma 250 -bis , iscritti all’assicurazione generale obbligatoria o alle forme esclusive e sostitutive della medesima, affetti da patologia asbesto-correlata accertata e riconosciuta ai sensi dell’art. 13, comma 7, della legge 27 marzo 1992, n. 257, che abbiano contratto malattie professionali a causa dell’esposizione all’amianto documentate dall’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL), ivi compresi coloro che:
  1. In seguito alla cessazione del rapporto di lavoro siano transitati in una gestione diversa da quella dell’INPS, inclusi coloro che per effetto della ricongiunzione contributiva effettuata ai sensi dell’art. 2 della legge 7 febbraio 1979, n. 29, non possono far valere contribuzione nell’assicurazione generale obbligatoria;
  2. siano titolari del sussidio per l’accompagnamento alla pensione entro l’anno 2020, riconosciuto ai sensi dell’art. 1, comma 276, legge 28 dicembre 2015, n. 208, secondo i criteri e le modalità indicate nel decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali 29 aprile 2016, che optino per la pensione di inabilità di cui al comma 250 della legge 11 dicembre 2016, n. 232
Incompatibilità e incumulabilità
La pensione di inabilità di cui al presente decreto:
a) è incompatibile con lo svolgimento da parte del titolare di qualsiasi attività lavorativa dipendente o autonoma;
b) è incumulabile con la rendita vitalizia (INAIL) liquidata per lo stesso evento invalidante, a norma del testo unico approvato con decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124;
c) è incumulabile con altri benefici pensionistici previsti dalla normativa vigente.


Per ulteriori informazioni
  • numero verde superabile 800.810.810.
  • dall'estero e da mobile al numero 06 455 39 607 (il costo della chiamata è legato al piano tariffario del gestore utilizzato)
  • scrivi all'esperto: superabile@inail.it
si informa che il Contact Center integrato SuperAbile Inail  è  anche multilingue


© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore

immagine tratta da pixabey.com

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati