SuperAbile







Disabilità, ad Ancona cresce la ristorazione solidale

Il progetto di Ristorazione Solidale avviato nel 2012 dalla Cooperativa Sociale Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona, giunge ad una nuova tappa: il 1° luglio verrà inaugurata la nuova attività che prevede l’assunzione di persone con disabilità

21 giugno 2021

ANCONA - Cresce il progetto di Ristorazione Solidale, avviato nel 2012 dalla Cooperativa Sociale Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona: il 1° luglio alle ore 18 verrà inaugurata la nuova attività che prevede l’assunzione di persone con disabilità. “Da pochi mesi – spiegano i promotori -siamo diventati Cooperativa di tipo B, possiamo finalmente assumere persone con disabilità e stiamo per inaugurare un nuovo percorso di Ristorazione Solidale”.
 
Dal 1997  il centro lavora per rispondere ai bisogni delle persone disabili, delle loro famiglie e della comunità cittadina in generale: ad oggi sono attivi due centri diurni, che ospitano 28 persone, due comunità residenziali dove vivono 18 persone e la “Casa Sollievo”, un appartamento di pronta accoglienza per persone disabili.
 
“Ci impegniamo quotidianamente a promuovere il rispetto, la dignità, il diritto all’autonomia e alla felicità delle persone con disabilità”. In questa direzione va anche il progetto di ristorazione nato con  l’obiettivo di potenziare e sviluppare le capacità e l’autonomia delle persone con disabilità  e al tempo stesso sostenere alcuni progetti.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati