SuperAbile







Covid, Foggia: in servizio la prima infermiera di comunità dell'Asl

Si chiama Emanuela Colelli, ha 24 anni, ed è la prima infermiera di comunità dell'Asl di Foggia. A breve farà parte dell'Unità speciale di continuità assistenziale (Usca) di Lucera

28 dicembre 2020

ROMA - Si chiama Emanuela Colelli, ha 24 anni, ed è la prima infermiera di comunità dell'Asl di Foggia. A breve farà parte dell'Unità speciale di continuità assistenziale (Usca) di Lucera. La 24enne, che assieme ad altri suoi 24 colleghi ha risposto alla manifestazione di interesse fatta dalla Asl foggiana, si occuperà della "presa in carico delle cronicità e alla prevenzione, promozione e educazione alla salute, attivamente impegnato sul territorio in un'ottica pro-attiva che coinvolge la persona, la famiglia e la collettività", spiega una nota dell'Asl in cui si evidenzia la "scelta coraggiosa" della donna, che ha conseguito la laurea nel novembre scorso, perché "fornirà assistenza a domicilio dei pazienti positivi al coronavirus".

"È il mio primo incarico e lo affronterò con entusiasmo, motivazione e come una sfida personale", dichiara Colelli spiegando che "l'incarico di infermiera di comunità, al di là dell'attuale emergenza in atto, rappresenta esattamente il percorso che ho scelto".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati