SuperAbile







Ddl violenza, Anelli (Omceo): bene l'approvazione

Il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici, Filippo Anelli, esprime soddisfazione per l'approvazione del disegno di legge sulla sicurezza degli operatori sanitari e socio-sanitari nell'ambito delle loro funzioni

6 agosto 2020

ROMA - Il presidente dell'Ordine dei medici di Bari e della Federazione nazionale degli ordini dei medici, Filippo Anelli, esprime soddisfazione per l'approvazione del disegno di legge sulla sicurezza degli operatori sanitari e socio-sanitari nell'ambito delle loro funzioni. "Questo- dice- è il felice esito di un lavoro costante e di un lungo percorso avviato dall'Ordine dei medici di Bari sette anni fa, all'indomani della morte di Paola Labriola. A lei e alla memoria di tutti i colleghi e le colleghe vittime di violenza deve essere dedicata questa giornata". Il medico fu ucciso da un paziente il 4 settembre 2013 con 70 coltellate mentre era al lavoro nel centro di salute mentale del quartiere Libertà di Bari.
 
"L'approvazione all'unanimità da parte di tutte le forze politiche è un segnale importante, è il segno anche di quell'unità di intenti che la politica sa e deve saper trovare di fronte a questioni di interesse comune, come ha dimostrato di fronte alla fase acuta dell'emergenza Covid-19", aggiunge Anelli che apprezza del testo "l'istituzione per legge dell'osservatorio sulla violenza" che è "uno strumento importante, perché permette di monitorare le situazioni di maggior rischio e di attuare con rapidità e flessibilità gli opportuni correttivi. Bene anche la procedibilità d'ufficio per i reati contro i medici e l'aumento delle pene, strumenti che possono essere di dissuasione e prevenzione delle aggressioni", continua Anelli che definisce importante l'istituzione della giornata in onore delle vittime della violenza dal "forte valore simbolico e di sensibilizzazione dell'opinione pubblica. Ora occorre avviare una vera rivoluzione del servizio sanitario a livello organizzativo, iniziando dalla sicurezza delle sedi per arrivare all'eliminazione delle liste d'attesa, all'aumento del personale con il miglioramento dei turni di servizio e la velocizzazione della presa in carico dei pazienti e della risposta alle loro domande di salute. È il momento di una vera riforma - conclude Anelli - Che riesca a porre le condizioni per ricostruire l'alleanza medico paziente".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati