SuperAbile







Lavoro e disabilità: le principali novità illustrate dagli esperti di SuperAbile

Smart working, blocco dei licenziamenti, proroga dei contratti a termine: sono solo alcune delle misure previste, in questi mesi, per tutelare i diritti dei lavoratori con disabilità. Una raccolta delle schede degli esperti di SuperAbile

25 luglio 2020

ROMA – Nella crisi che stiamo attraversando, il lavoro rappresenta una delle preoccupazioni e delle urgenze da affrontare: se per tante aziende è difficile ripartire, per altrettanti lavoratori la ripresa dell'attività lavorativa rappresenta una grande incognita. E per i lavoratori con disabilità, il problema si fa ancora più serio. Tra smart working e blocco dei licenziamenti, tra congedi e proroga dei contratti a termini, diverse sono state le norme e le misure introdotte in questi mesi per far fronte alla situazione, con un'attenzione specifica alla disabilità. Gli esperti di SuperAbile hanno seguito giornalmente le novità, studiando testi e documenti, sempre con lo scopo di rendere un'informazione puntuale e chiara e per rispondere alle domande dei tanti utenti che li contattano quotidianamente per ricevere indicazioni e chiarimenti. Su ogni questione affrontata, hanno pubblicato schede che rimandano alle norme, illustrandole e semplificandole.
 
Abbiamo raccolto qui di seguito alcune delle principali schede, relative in particolare al tema del lavoro: abbiamo scelto quelle più rilevanti, ma rimandiamo al sito, dove sono pubblicate tutte integralmente. E vi ricordiamo che per ogni quesito, domanda, dubbio, i nostri esperti sono a vostra disposizione. Il call center SuperAbile risponde dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 19 e il sabato dalle ore 9 alle ore 13: il numero è 800.810.810. Ma potete anche inviare i vostri quesiti via email, all’indirizzo superabile@inail.it o scrivere un messaggio sulla pagina Facebook Superabile Inail, con la garanzia di una risposta in tempi rapidi.
 
Emergenza coronavirus - proroga dei contratti a termine 
L’art. 93 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (detto Rilancio) relativo ai contratti a termine è stato modificato dalla legge di conversione 17 luglio 2020, n. 77 entrata in vigore il 19 luglio 2020
 
Permessi 104 ulteriori per covid e cassa integrazione
Tra le misure predisposte per fornire supporto ai cittadini, in ottemperanza delle disposizioni governative per fronteggiare il periodo di emergenza epidemiologica da covid - 19, vi è l’incremento dei giorni di permesso legge 104/92
 
Assunzione presso la pubblica amministrazione di persone con disabilità attraverso la chiamata numerica
La normativa prevede che la pubblica amministrazione assuma le persone con disabilità attraverso tre diverse modalità: chiamata numerica, concorso, convenzioni. La scheda chiarisce e approfondisce la prima modalità
 
Indicazioni per il riconoscimento della tutela del ricovero in attuazione dell'art. 26 del D.L. 18/2020 e successive modifiche - INPS messaggio 2584/2020
L’articolo 26 del Decreto Legge 18/2020 dispone che, per alcune categorie di lavoratori, il periodo di assenza dal servizio sia equiparato al ricovero ospedaliero
 
Bonus centri estivi e babysitting - INPS Circolare 73 del 17 Giugno 2020
Il 17 giugno 2020, INPS ha pubblicato la circolare 73 con la quale fornisce ulteriori indicazioni relativamente regole di applicazione per la prestazione bonus per servizi di baby-sitting
 
Lo smart working durante l'emergenza epidemiologica covid-19
Il lavoro agile (c.d. smart working) resta una delle misure principali adottata dal Governo per contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da Covid-19.
 
Emergenza Coronavirus - Prorogato il divieto di licenziamento per giustificato motivo oggettivo.
L’art. 80 del Decreto Legge n. 34/2020 (detto Rilancio) ha prorogato per ulteriori tre mesi la norma contenuta nell’art. 46 del D.L. n. 18/2020 (Cura Italia) che ha previsto il divieto di licenziare per giustificato motivo oggettivo, sia con procedure collettive che individuali.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati