SuperAbile







Aggredito medico nel barese, Asl: quanto accaduto è inaccetabile

"Un'aggressione inaccettabile", così la direzione generale della Asl di Bari definisce l'episodio di violenza di cui è rimasto vittima un medico del Pronto soccorso dell'ospedale di Putignano

3 marzo 2020

ROMA - "Un'aggressione inaccettabile", così la direzione generale della Asl di Bari definisce l'episodio di violenza di cui è rimasto vittima un medico del Pronto soccorso dell'ospedale di Putignano, in provincia di Bari. Sull'accaduto indagano i carabinieri, mentre il medico si riprenderà in meno di una settimana. "Il rispetto delle regole e delle persone, a maggior ragione quando indossano un camice bianco e sono nell'esercizio di un pubblico servizio, non possono in ogni caso subire deroghe", sostiene la direzione generale Asl in una nota in cui "si affida alla celerità delle forze dell'ordine, affinchè sappiano fare chiarezza sull'episodio, tenendo anche conto che già il 26 gennaio scorso lo stesso Pronto soccorso era stato scenario di un'aggressione del tutto analoga".
 
La direzione generale "esprime vicinanza e solidarietà” al medico aggredito ma anche "a tutti gli operatori impegnati ogni giorno nella gestione dei casi di emergenza, soprattutto in queste ore in cui le vicende legate al coronavirus chiamano chi opera nella prima linea della sanità a un supplemento di dedizione al lavoro".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati