SuperAbile







Aggressioni ai medici, Pazienza (Smi Puglia): solidarietà al collega di Cerignola

In una nota Francesco Pazienza, segretario regionale della Puglia del sindacato medici italiani, commenta l'ennesimo episodio di violenza ai danni del personale medico della Puglia. "Non possiamo accettare l'idea che il personale medico debba considerare il posto di lavoro come un fronte di guerra”

23 agosto 2019

ROMA - "Il sindacato medici italiani esprime la piena solidarietà al collega medico del pronto soccorso dell'ospedale Cerignola per l'aggressione subita". Così in una nota Francesco Pazienza, segretario regionale della Puglia del sindacato medici italiani, commenta l'ennesimo episodio di violenza ai danni del personale medico della Puglia. "Non possiamo accettare l'idea- continua il segretario dello Smi- che il personale medico debba considerare il posto di lavoro come un fronte di guerra; per questo chiederemo all'assessorato alla Salute della Regione Puglia misure urgenti per la sicurezza e la tutela dell'esercizio delle professioni mediche".
 
"Il ripetersi di episodi di violenza ai danni dei medici della nostra regione impongono di trovare soluzioni concrete da parte di tutte le istituzioni, a partire da una maggiore presenza delle forze dell'ordine nelle aree che accolgono presidi ospedalieri".
 
"Non si può chiedere ai medici di garantire il diritto alla salute, così come previsto dalla Costituzione, mettendo a rischio la propria incolumità”, conclude Francesco Pazienza.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati