SuperAbile







Reggio Emilia, Eurospar licenzia lavoratore delegato Cgil malato di cancro

Non poteva ricevere regalo peggiore, un lavoratore di Reggio Emilia dipendente dell'azienda Aspiag Srl (titolare del punto vendita della catena Eurospar in città), che prima dell'inizio delle feste natalizie è stato licenziato

15 gennaio 2019

ROMA - Non poteva ricevere regalo peggiore, un lavoratore di Reggio Emilia dipendente dell'azienda Aspiag Srl (titolare del punto vendita della catena Eurospar in città), che prima dell'inizio delle feste natalizie e' stato licenziato. Il motivo? Le troppe assenze sul posto di lavoro, giustificate dallo stato di salute del dipendente- delegato sindacale della Filcams Cgil- che e' affetto da una patologia oncologica. Una situazione che, afferma il sindacato, "era ben nota all'azienda". Tanto e' vero che, viene spiegato, il 29 novembre in un incontro sindacale la direzione aziendale "ha concordato con la Filcams e lo stesso lavoratore un periodo di ferie utile a traghettare il nuovo anno, ma ha poi fatto partire il 6 dicembre la lettera di licenziamento, oltre a rimuovere la bacheca sindacale come segnale ulteriore dell'atto discriminatorio".
 
Il delegato, sottolinea ancora la Filcams, "era già stato in passato oggetto di pesanti atteggiamenti vessatori da parte aziendale e il licenziamento appare come atto conclusivo di un percorso premeditato per escludere la persona che e' stata protagonista della sindacalizzazione del negozio". Per "condannare aspramente questo comportamento che colpisce un lavoratore in un momento di estrema debolezza" e chiedere l'annullamento del licenziamento e il reintegro del delegato al lavoro, l'organizzazione sindacale ha quindi indetto per domani mattina un presidio davanti al negozio Eurospar di viale Regina Elena (dalle 9.30 alle 13) dove saranno distribuiti volantini ai clienti, chiedendo "solidarietà e sostegno" sulla vicenda.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati