SuperAbile







Nasce a Padova l'albergo gestito dai ragazzi con sindrome di Down

L'iniziativa imprenditoriale si chiama "SlowDown Santa Sofia”, la struttura ricettiva turistica, gestita da ragazzi con disabilità intellettiva e sindrome di Down, è un progetto che sarà realizzato dalla Fondazione Vite Vere Down Dadi con la parrocchia di Santa Sofia a Padova

10 agosto 2018

PADOVA - Una struttura ricettiva turistica per pernottamento e colazione gestita da ragazzi con disabilità intellettiva e sindrome di Down. È un progetto che sarà realizzato dalla Fondazione Vite Vere Down Dadi con la parrocchia di Santa Sofia a Padova. Ne dà notizia il settimanale diocesano "La difesa del popolo".
 
L'iniziativa imprenditoriale si chiama "SlowDown Santa Sofia". La parrocchia mette a disposizione in comodato gratuito per 50 anni l'edificio accanto alla canonica, mentre i ragazzi di Down Dadi si occuperanno di accoglienza, sistemazione delle camere, preparazione e servizio di prima colazione. Dovranno anche andare a fare la spesa e fare le pulizie. Tutto ciò sotto la supervisione di operatori che, da dietro le quinte, controllano il risultato. I lavori partiranno in autunno, finanziati per il 60% dalla Fondazione Cariparo e la parte rimanente con una raccolta fondi.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati