SuperAbile







Best 11, il gioco in scatola ufficiale della serie A, costruito da mani “speciali”

Progetto della cooperativa sociale “Fabbrica dei segni” di Novate Milanese: a costruire il primo gioco ufficiale di 11 squadre di serie A, persone con diversi disagi, fisici, mentali o sociali. Obiettivo: mettere in campo la squadra migliore e vincere la sfida

15 novembre 2017

ROMA – Il disagio sociale, la malattia e la disabilità si superano giocando: ancora meglio, inventando un gioco e, soprattutto, fabbricandolo. E’ la scommessa della cooperativa sociale “Fabbrica dei Segni” di Novate Milanese, che ha impegnato alcuni suoi utenti e soci nella realizzazione di un ambizioso progetto: la realizzazione di un gioco da tavola, “Best 11”: si mettono in campo 11 squadre di serie A e si gioca la partita, sperando di vincerla. Perché tutte le mani che hanno costruito questo gioco hanno una partita da giocare, che non è proprio un gioco: c’è chi ha vissuto l’esperienza del carcere, chi ha una disabilità fisica o intellettiva, chi ha un rapporto complicato con la droga e con l’alcol, chi ha una situazione familiare delicata. Tutti insieme, intorno al tavolo, ciascuno cercando di mettere in campo una personalissima formazione della propria squadra del cuore. Ogni giocatore riceve un modulo di gioco che dovrà completare acquistando i giocatori più adatti, ingaggiando un allenatore ed eventualmente completando anche lo stadio. BEST11 è un prodotto ufficiale di 11 squadre di serie A: Juventus, Inter, Milan, Napoli, Roma, Torino, Atalanta, Sampdoria, Genoa, Fiorentina, Bologna.
 
La cooperativa sociale Fabbrica dei segni ha lo scopo di avviare e gestire attività produttive che favoriscano l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati e di persone in situazioni di emarginazione sociale e disabilità, o in stato di detenzione e semilibertà. Lo fa portando avanti un’attenta attività editoriale, cioè producendo nella propria sede libri: sono circa 300 i titoli, tra libri scolastici (con una particolare attenzione a testi per studenti DSA e BES), giochi, albi per l’infanzia e libri di varia natura. E allo stesso tempo lo fa gestendo una serie di servizi, come ad esempio quello di custodia, riparazione e noleggio delle biciclette all’interno delle Velostazioni site nelle stazioni Trenord di Bollate Centro, Bollate Nord e Cesano Maderno, e un servizio di ristoro, come ad esempio il SocialBar di Cesano Maderno. Attraverso queste attività Fabbrica dei Segni offre opportunità lavorative a chi non ne ha mai avute e a chi ne vuole conquistarne un’altra.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati