SuperAbile







Sicurezza sul lavoro, aggiornamento per coordinatori: dalla teoria all’esperienza sul campo

A Brescia un corso di aggiornamento di 40 ore per coordinatori alla sicurezza. Tra i temi affrontati:le fasi evolutive dei cantieri, i piani di sicurezza, le attrezzature, le emergenze, gli appalti, l’organizzazione della cooperazione, i costi e le grandi opere

22 settembre 2017

ROMA – Si chiama “coordinatore per la sicurezza” ed è una figura nei cantieri edili, dove ancora è molto elevata l’incidenza del fenomeno infortunistico. Deve designarlo il committente di un'opera edile, secondo quanto previsto dal Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008). Per ricoprire un ruolo così cruciale in materia di gestione della sicurezza sono necessarie sia un’adeguata formazione che un continuo aggiornamento. Il 15 maggio 2018 scadrà il secondo quinquennio di aggiornamento della formazione per i Coordinatori alla sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione ai quali era stata riconosciuta la formazione pregressa (ante T.U.), i quali dovranno dimostrare di aver effettuato un aggiornamento di almeno 40 ore.
 
Proprio in relazione a queste scadenze, l’associazione italiana Formatori ed operatori della Sicurezza sul lavoro (Aifos) organizza un corso rivolto a Rspp, Aspp, coordinatori alla sicurezza, formatori, ingegneri, architetti e geometri dal titolo “Le fasi evolutive di un cantiere: dalla formazione teorica all’esperienza sul campo”. Il corso, della durata di 40 ore, si terrà a Brescia da ottobre 2017 a maggio 2018. L'obiettivo è approfondire tutti gli aspetti principali della progettazione, realizzazione e gestione del Psc, tramite una esperienza diretta all’interno di un grande cantiere: il Palaleonessa di Brescia. Il palazzetto con un parterre di oltre 1.500 mq, ospiterà 5.200 posti disponibili su due livelli dove si svolgeranno gare di basket e pallavolo, con la possibilità di ospitare competizioni europee fino alla Champions League, ma anche concerti e spettacoli. La particolarità dell’opera sarà il soffitto: un grande caleidoscopio formato dalle 256 funi portanti rinnovate e portate alla luce eliminando l’attuale controsoffitto. Durante il percorso sarà analizzato e vissuto un caso reale attraverso una metodologia combinata tra videoconferenze, aula e sopralluogo in cantiere, che permetterà di affinare le conoscenze teoriche e pratiche per un serio e concreto aggiornamento per i Coordinatori della sicurezza nei cantieri.
 
Per informazioni, iscrizioni e programma si può visitare la sezione dedicata del sito di Aifos.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati