SuperAbile







L’arte si rivolge sempre più alle persone con disabilità

La scheda segnala alcune iniziative per il tempo libero fruibili da persone con disabilità

11 aprile 2018

Con l'inverno ormai alle spalle cresce la voglia di viaggi e di giornate da vivere fuori casa, magari dedicandosi a visite culturali, alla musica, a workshop tematici. In tale contesto, i luoghi sede di storia, di arte e musica accolgono i  visitatori, proponendo percorsi culturali, attività ed eventi interessanti, molti dei quali rivolti a persone con disabilità. In questa scheda ne segnaliamo alcuni.

Partiamo dalla Roma, dove i Musei Capitolini, in collaborazione con la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e con l'organizzazione ed i servizi museali di Zètema Progetto Cultura, propongono un programma diversificato per consentire a tutti i visitatori di conoscere i contenuti della mostra "Campidoglio. Mito, memoria, archeologia". Il programma inizia oggi, giovedì 28 aprile per concludersi domenica 19 giugno. La mostra intende offrire al suo pubblico la possibilità di comprendere la trasformazione del tessuto urbano del Campidoglio partendo dall'opera Modern Rome. Campo vaccino di J. M. W. Turner insieme ad altre opere precedenti e contemporanee, tre plastici del Campidoglio e un ricco apparato scientifico-documentari. Gli appuntamenti proposti comprendono: visite tattili per il pubblico con disabilità visive a cura dell'Associazione Museum Onlus (11 e 25 maggio, 8 giugno ore 16.30 - 18.30); visite per non udenti (7, 21 maggio e 11 giugno ore 16.30 - 18.30); laboratori creativi aperti a visitatori con e senza disabilità (28 aprile e 12 maggio ore 17.00 - 19.00) e la lezione-spettacolo con la partecipazione dell'attrice Antonietta Bello (30 aprile e 14 maggio ore 17.00 -19.00; 5 giugno ore 10.30 - 12.30). Per quanto concerne gli appuntamenti dedicati alle persone con disabilità visiva, segnaliamo che è prevista l'esplorazioni tattile di plastici, rilievi, planimetrie e sculture presenti in mostra, con uso di guanti e sussidi didattici appositamente realizzati. I temi della mostra sono proposti ai visitatori non udenti, con l'accompagnamento di un interprete della LIS - Lingua Italiana dei Segni. Il laboratorio creativo, dal titolo "fuoco! fuoco!...per giove!", propone invece la visita nella sezione dedicata all'antica decorazione del Tempio di Giove in terracotta dipinta. Successivamente, i visitatori saranno assistiti nella creazione di alcuni piccoli oggetti modellati in argilla policroma presso l'aula didattica dei Musei Capitolini, imparando i segreti dell'antica tecnica della modellazione. Il 19 maggio, dopo la cottura, i manufatti possono essere dipinti presso le aule dell'Accademia di Belle Arti, a Testaccio (ex-Mattatoio) e il 26 maggio, ai Musei Capitolini, saranno consegnati i manufatti realizzati per suggellare un incontro speciale con l'arte. La visita guidata con spettacolo intende invece avvicinare in modo interattivo i visitatori del museo, alla storia ed all'arte antica. Dopo la visita guidata alla mostra, a cura di Zétema Progetto Cultura, Antonietta Bello, affermata attrice e per l'occasione anche autrice, accompagnerà i visitatori fra rocchi di antiche colonne, terracotte, fotografie e divertenti aneddoti, per scoprire con loro quanto la storia recente abbia trasformato il colle più famoso di Roma e del mondo. Le visite sono gratuite, e per il biglietto è prevista la normale tariffazione, ad eccezione delle agevolazioni sull'ingresso previste a favore di persone con disabilità e loro accompagnatore. Per tutte le attività prenotazione obbligatoria al numero 060608. Informazioni tel.060608; www.museicapitolini.org

Spostandoci a nord dell'Italia, precisamente a Padova, gli appassionati di musica possono sperimentarsi nel corso di musicoterapia "Suono Anch'io", ideato e condotto dall'Accademia della Musica di Padova e rivolto a bambini, giovani e anziani con disabilità fisica e psichica. Un preliminare ed attento colloquio valutativo permette agli organizzatori del corso di capire come rendere l'esperienza musicale più adatta al potenziale musicista, sviluppando e stimolando il suo senso ritmico e la creatività. La proposta è articolata in 15 lezioni e si svolge a cadenza settimanale; se possibile, vengono annualmente realizzati più corsi, anche in base alle richieste ricevute. E' da segnalare nell'attività l'impiego di sofisticate tecnologie come il SOUNDBEAM. Quest'ultimo consente a persone con importanti limitazioni psico-motorie di produrre dei suoni interagendo con la musica per mezzo di un particolare "sensore" progettato per riconoscere il movimento di un corpo, di una mano e persino di un dito, trasformandolo in suono. In questo modo tutti si trasformano in esecutori attivi nel contesto musicale, partecipando all'evento sonoro a vari gradi e livelli. La musica è senza dubbio un potente ed efficace mezzo che aiuta il corpo e la mente a superare i propri limiti, stimolando, soprattutto le persone con disabilità, a relazionarsi con il proprio corpo in modo diverso e creativo. Per partecipare occorre farne richiesta alla segreteria dell'Accademia della Musica di Padova (telefono 049 8647105); sito internet http://www.accademiadellamusica.it/disab.htm 

di V.D

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati