SuperAbile







Prove Invalsi 2016

Nota sullo svolgimento delle prove Invalsi 2016 per gli allievi con disabilità, con disturbi evolutivi specifici e con svantaggio socio-economico, linguistico e culturale.

15 aprile 2016

Le prove Invalsi 2016 inizieranno il 4 maggio con la prova preliminare di lettura (seconda primaria) e prova d'Italiano (seconda e quinta primaria), il 5 maggio la prova di Matematica (seconda e quinta primaria) e questionario studente (quinta primaria). Il 12 maggio è prevista la prova d'Italiano, prova di Matematica e questionario studente (seconda di scuola secondaria di secondo grado).

Le prove non sono finalizzate alla valutazione individuale degli alunni, ma al monitoraggio dei livelli di apprendimento conseguiti dal sistema scolastico, nel suo insieme e nelle sue articolazioni.

La Nota Invalsi del 15 aprile 2016 sulla partecipazione degli studenti con Bisogni Educativi Speciali (BES) alle prove, si riferisce a qualunque sia la tipologia del bisogno educativo speciale di un alunno, sia con disabilità, con disturbi evolutivi specifici e con svantaggio socio-economico, linguistico e culturale, così come individuato dalla vigente normativa. La segnalazione del bisogno educativo speciale consentirà di considerare i risultati degli alunni interessati nel rispetto della massima inclusione e, al contempo, permetterà alle scuole di disporre di dati informativi e articolati. Nella Nota Invalsi del 15 aprile 2016 è presente una tabella che definisce le modalità di partecipazione alle prove a seconda delle diverse tipologie di BES, che indica se debba essere la scuola o meno a decidere che vengano svolte, se debbano essere incluse o meno nei dati di classe e di scuola, se e quando si debbano utilizzare o meno strumenti compensativi o altre misure.

Riferimenti normativi

Nota Invalsi del 15 aprile 2016 (Nota sullo svolgimento delle prove Invalsi 2015-2016 per gli allievi con bisogni educativi speciali);

Nota Invalsi del 27 marzo 2015 (Nota sullo svolgimento delle prove Invalsi 2014-2015 per gli allievi con bisogni educativi speciali);

Nota Miur-Invalsi del 18 febbraio 2014 (Nota sullo svolgimento delle prove Invalsi 2013-2014 per gli allievi con bisogni educativi speciali).

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati