SuperAbile







Piano di Studio Personalizzato (PSP)

Il Piano di Studio Personalizzato costituisce il percorso d'istruzione che la scuola progetta per ciascun alunno sia nello svolgimento che nella verifica.

17 ottobre 2019

Il Piano di Studio Personalizzato (PSP), previsto dalla Legge 28 marzo 2003 n. 53, è l'insieme delle unità di apprendimento progettate per uno o più alunni.

L'organizzazione delle attività educative e didattiche rientra nell'autonomia e nella responsabilità dell'istituzione scolastica che promuove, nel rispetto delle diversità individuali, lo sviluppo della persona con la personalizzazione dei piani di studio affidata ai docenti responsabili delle attività educative e didattiche, previste dai medesimi piani di studio.

Il percorso inizia dalle conoscenze, abilità e capacità potenziali dell'alunno.

Il PSP deve essere predisposto dal Consiglio di Classe, da parte dei docenti curricolari e di sostegno e deve contenere per ogni disciplina, gli obiettivi didattici che si intendono realizzare, le strategie da seguire con i criteri per la valutazione dei risultati realizzati rispetto agli obiettivi ipotizzati.

Il Piano di Studio Personalizzato per gli alunni con disabilità va predisposto annualmente dopo la formulazione del Piano Educativo Individualizzato (PEI) e confermato a settembre.

Il PSP viene verificato tri-quadrimestralmente dal Consiglio di classe, immediatamente dopo le verifiche del PEI con eventuali rettifiche.

Nella formulazione del Piano di Studio Personalizzato, si deve tener conto degli interventi previsti per gli alunni e studenti con disabilità certificati in situazione di handicap dalla legge del 5 febbraio 1992 n. 104.

Riferimenti normativi

Decreto Legislativo 7 agosto 2019 n. 96
(Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 66, recante: «Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107»);

Ordinanza Ministeriale dell'11 marzo 2019 n. 205 (Istruzioni e modalità organizzative e operative per lo svolgimento dell'esame di Stato conclusivo dei corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e paritarie - anno scolastico 2018/2019);

Decreto Legislativo 13 aprile 2017 n. 66 (Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107);

Decreto Legislativo 13 aprile 2017 n. 62 (Norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera i), della legge 13 luglio 2015, n. 107);

Legge 13 luglio 2015 n. 107 (Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti);

Decreto Legislativo 17 ottobre 2005 n. 226 (Norme generali e livelli essenziali delle prestazioni relativi al secondo ciclo del sistema educativo di istruzione e formazione, a norma dell'articolo 2 della legge 28 marzo 2003, n. 53);

Decreto Legislativo 19 febbraio 2004 n. 59 (Definizione delle norme generali relative alla scuola dell'infanzia e al primo ciclo dell'istruzione, a norma dell'articolo 1 della legge 28 marzo 2003, n. 53);

Legge 28 marzo 2003 n. 53 (Delega al Governo per la definizione delle norme generali sull'istruzione e dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e formazione professionale);

Legge 5 febbraio 1992 n. 104 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati