SuperAbile







Gruppo di lavoro per l'handicap d'istituto (GLHI)

I compiti del GLHI si estendono alle problematiche relative a tutti i Bisogni Educativi Speciali (BES) assumendo la denominazione di Gruppo di Lavoro per l'Inclusività (GLI).

17 giugno 2020

La Circolare del 6 marzo 2013 n. 8, ha stabilito che i compiti del GLHI si estendono alle problematiche relative a tutti i Bisogni Educativi Speciali (BES) assumendo la denominazione di Gruppo di Lavoro per l'Inclusività (GLI), e i suoi componenti saranno integrati da tutte le risorse specifiche e di coordinamento presenti nella scuola.

Il GLHI/GLI ha competenze organizzative, progettuali, valutative, consultive e di ricerca, attribuite dalla normativa, in materia di alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES), divisi nelle tre grandi sottocategorie:

alunni con disabilità;

alunni con disturbi evolutivi specifici;

alunni dell'area dello svantaggio socio-economico, linguistico e culturale.

A livello di Istituto, le riunioni del Gruppo di lavoro per l'inclusività possono tenersi anche per articolazioni funzionali ossia per gruppi convocati su tematiche specifiche, ad esempio per soli alunni con disabilità, o per alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA) o con altri bisogni educativi speciali (BES).

Gruppo di Lavoro per l'Inclusività (GLI)

Riferimenti normativi:


Nota del 19 maggio 2020 n. 7851 (Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) – aggiornamento dei documenti strategici delle istituzioni scolastiche (Rapporto di autovalutazione, Piano di miglioramento, Piano triennale dell'offerta formativa);

Atto di indirizzo delle priorità politiche del Ministero dell'istruzione per l'anno 2020 (Diramato l'Atto di indirizzo politico-istituzionale del 7 febbraio 2020 n. 2, che individua le priorità politiche del Ministero dell'istruzione per l'anno 2020, con le relative aree di intervento aggiornate ed integrate);

Decreto Legislativo 7 agosto 2019 n. 96 (Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 66, recante: «Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107»);

Nota del 12 aprile 2018 n. 847 (D.L.vo n. 66/2017- Scuole polo per l'inclusione);

Decreto Legislativo 13 aprile 2017 n. 66 (Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107);

Nota Prot. del 22 novembre 2013 n. 2563 (Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali. A.S. 2013/2014. Chiarimenti.);

Nota Prot. del 27 giugno 2013 n. 1551 (Piano Annuale per l'Inclusività - Direttiva 27 dicembre 2012 e C.M. n. 8/2013.);

Circolare del 6 marzo 2013 n. 8 (Direttiva Ministeriale 27 dicembre 2012 "Strumenti d'intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l'inclusione scolastica". Indicazioni operative.);

Direttiva del 27 dicembre 2012 (Strumenti d'intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l'inclusione scolastica);

Legge del 5 febbraio 1992 n. 104 art. 15 comma 2 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati