SuperAbile







Ordinanza sulla valutazione finale degli alunni a.s. 2019/20

Pubblicata l'Ordinanza concernente la valutazione finale degli alunni per l'anno scolastico 2019/20 e sulle prime disposizioni per il recupero degli apprendimenti.

3 giugno 2020

Con l'Ordinanza del 16 maggio 2020 n. 11, il Ministero dell'istruzione definisce specifiche misure sulla valutazione degli esiti finali di apprendimento degli alunni frequentanti le classi del primo e secondo ciclo di istruzione per l'anno scolastico 2019/20 e le strategie e modalità dell'eventuale integrazione e recupero degli apprendimenti ai sensi dell'articolo 1, commi 1 e 2 del Decreto-Legge 8 aprile 2020 n. 22, per l'emergenza coronavirus.
Le riunioni degli organi collegiali previste si svolgeranno in modalità a distanza, ove necessario, sulla base delle disposizioni emergenziali. L'attività di valutazione svolta nell'anno scolastico 2019/20 anche in modalità a distanza, ai fini della valutazione finale, trova il suo fondamento nei princìpi previsti all'articolo 1 del Decreto Legislativo 13 aprile 2017 n. 62.
I docenti contitolari della classe e i Consigli di classe aggiornano, ove necessario, le progettazioni definite a inizio anno scolastico, al fine di rimodulare gli obiettivi di apprendimento, i mezzi, gli strumenti e le metodologie, sulla base delle intervenute modalità di didattica a distanza imposte dall'emergenza sanitaria e individuano, per ciascuna disciplina, i nuclei fondamentali e gli obiettivi di apprendimento non affrontati o che necessitano di approfondimento, da conseguire attraverso il piano di integrazione degli apprendimenti.
La valutazione avverrà sulla base di quanto effettivamente svolto nel corso dell'anno, in presenza e a distanza. Gli alunni potranno essere ammessi alla classe successiva anche con voti inferiori a 6 decimi, in una o più discipline, ma per chi è ammesso con insufficienze o con livelli non pienamente raggiunti, sarà predisposto dai docenti un piano di apprendimento individualizzato per recuperare quanto non è stato appreso. L'integrazione degli apprendimenti partirà da settembre e potrà proseguire, se necessario, durante tutto l'anno scolastico 2020/21.
 
Per gli alunni con disabilità certificata ai sensi della Legge 5 febbraio 1992 n. 104, si procede alla valutazione sulla base del piano educativo individualizzato (PEI), come adattato sulla base delle disposizioni impartite per affrontare l'emergenza sanitaria. Il piano di apprendimento individualizzato, ove necessario, integra il predetto piano educativo individualizzato.
Per gli alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA) certificati ai sensi della Legge 8 ottobre 2010 n. 170, la valutazione degli apprendimenti è coerente con il piano didattico personalizzato (PDP).
Per gli alunni con altri bisogni educativi speciali (BES) non certificati, che siano stati destinatari di specifico piano didattico personalizzato (PDP), si applica quanto disposto per gli alunni con disturbi specifici di apprendimento, con piano di apprendimento individualizzato che integra il piano didattico personalizzato, ove necessario, per entrambi.
Per gli alunni che frequentano corsi di istruzione funzionanti in ospedali o in luoghi di cura, lo scrutinio finale è a cura dei docenti dei corsi ospedalieri, ovvero dei docenti di classe in base al periodo di frequenza temporalmente più rilevante, le stesse modalità di valutazione si applicano anche in caso di istruzione domiciliare.
 
Ricordiamo che il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 17 maggio 2020 (Disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19, e del decreto-legge 16 maggio 2020, n. 33, recante ulteriori misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19), pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 126 del 17 maggio 2020, dispone la sospensione delle attività didattiche in presenza per tutto l'anno scolastico e quindi la didattica a distanza, con riguardo anche per le esigenze degli studenti con disabilità, sarà valida fino a completamento dell'anno scolastico. Le disposizioni del DPCM si applicano dal 18 maggio 2020, in sostituzione di quelle del DPCM del 26 aprile 2020, e sono efficaci fino al 14 giugno 2020.
 
Per consultare il documento, cliccare su:
Ordinanza Ministeriale del 16 maggio 2020 n. 11 (Ordinanza concernente la valutazione finale degli alunni per l'anno scolastico 2019/2020 e prime disposizioni per il recupero degli apprendimenti)
 
Altre informazioni su:
Nota del 28 maggio 2020 n. 8464 (Ordinanze ministeriali n. 9, n. 10 e n. 11 del 16 maggio 2020: chiarimenti e indicazioni operative)
 
Parere del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione (CSPI) su Esami di Stato del 18 maggio 2020 (Parere su Ordinanze del Ministro dell'istruzione recanti specifiche misure sulla valutazione degli alunni e sullo svolgimento degli esami di Stato nel primo e nel secondo ciclo di istruzione per l'anno scolastico 2019/2020);
 
Fonte: Ministero dell'istruzione
 
Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati