SuperAbile






In Istruzione

Notizie


Epilessia e ritorno tra i banchi, ecco il foglio informativo "Grazie scuola”

L'Aice invia oggi a tutte le scuole d'Italia un opuscolo per favorire la gestione di crisi epilettiche e, se necessario per le crisi epilettiche prolungate, la somministrazione dei farmaci

3 settembre 2019

ROMA  - "Per favorire l'avvio del nuovo anno scolastico e l'inclusione degli alunni con epilessia, l'AICE invia oggi a tutte le scuole d'Italia un foglio informativo 'Grazie Scuola' per favorire, in modo solidale e condiviso, la gestione di crisi epilettiche e, se necessario per le crisi epilettiche prolungate, la somministrazione dei farmaci. Un'azione formativa deansificante, inclusiva e solidale", si legge in una nota diffusa dal presidente Aice Onlus Giovanni Battista Pesce.

"L'epilessia- si legge nel comunicato- è tra le patologie croniche di maggior impatto per le scuole per le chiamate al 118 con il 41,72% dei casi nella scuola primaria ed il 34,49% nella secondaria di primo grado”.

"Il foglio informativo 'Grazie Scuola’,- si legge ancora- presentato sul notiziario Aice con lettera del ministro dell'Istruzione Marco Bussetti ed intervento del Presidente Fish Vincenzo Falabella, viene inviato in copia plastificata a tutte le scuole primarie, oltre 16mila, ove maggiore è l'impatto di detta criticità ed in copia elettronica a tutte le altre scuole, circa 44mila”. "La somministrazione non specialistica di farmaci, che non prevedono quindi alcuna competenza medica o discrezionalità in orario scolastico è una conquista che Aice conseguì per tutte le patologie con le Raccomandazioni Ministeriali del 2005. Da allora buone prassi si sono consolidate trasformando queste criticità in un momento di crescita per tutta la comunità scolastica, così come riconosciuto, ad es., dal Presidente della Repubblica Mattarella alle scuole A. Brandi di Riccione con targa Alfieri d'Italia del 2019".

"Da allora, per interrompere le crisi prolungate, si è passati da unico farmaco a somministrazione rettale ad altro farmaco a somministrazione buccale. Aice - prosegue il comunicato - si sta adoperando perché altro farmaco disponibile negli Usa, uno spray nasale, venga reso disponibile anche nel nostro Paese”. "Aice e Fish con tale campagna intendono esprimere, appunto un Grazie alla Scuola d'Italia che dal 1971 include nelle classi ordinarie gli alunni con disabilità, pur rimanendo impegnati a che vengano superate le numerosi persistenti criticità come, ad esempio e tra l'altro, la carenza e balletto degli incarichi, in specie per il sostegno, ad ogni avvio dell'anno scolastico", conclude.

di Eleonora Camilli

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati