SuperAbile







Approvate le Linee guida del trasporto pubblico

Le linee guida proposte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT), contengono le misure organizzative per il contenimento della diffusione del Covid-19 e le modalità di informazione agli utenti.

contenuti correlati

16 settembre 2020

Il 31 agosto 2020 sono state approvate in Conferenza Unificata le "Linee guida del trasporto pubblico", alla presenza della Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Ministro per gli Affari Regionali, dove vengono introdotte alcune novità per aumentare la capienza dei mezzi pubblici in condizioni di sicurezza, per favorire la ripresa ordinata dell'attività scolastica, economica e culturale del Paese.
Per i servizi aggiuntivi di trasporto ritenuti indispensabili per l'avvio dell'anno scolastico, è previsto da parte del Governo nella Legge di Bilancio, lo stanziamento di 200 milioni di euro per le Regioni e di 150 milioni di euro per Comuni e Province.
Sulle metropolitane, sugli autobus e su tutti i mezzi di trasporto pubblico locale devono essere installati appositi dispenser, anche in maniera graduale a partire dai mezzi più affollati, per la distribuzione di soluzioni idroalcoliche per la frequente detersione delle mani.
Vanno previsti dalle aziende di gestione del servizio forme di comunicazione, su ogni mezzo di trasporto, sul corretto utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuali (DPI).
 
Per quanto riguarda le "Linee guida per il trasporto scolastico dedicato", nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 agosto 2020 (allegato 16) e successivo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 settembre 2020 (allegato B), si definiscono le misure omogenee di sicurezza per il trasporto degli alunni che frequentano fino alla scuola secondaria di primo grado, in vista della ripresa dell'attività didattica su tutto il territorio nazionale.
Tra le misure di prevenzione generale di competenza dei genitori, c'è la misurazione della febbre a casa degli alunni prima della salita sul mezzo di trasporto e l'assoluto divieto di far salire sul mezzo per raggiungere la scuola, gli alunni in caso di alterazione febbrile o nel caso in cui gli stessi siano stati in diretto contatto con persone infettate da Covid-19 nei quattordici giorni precedenti la salita sul mezzo di trasporto dedicato per raggiungere la scuola.
La distribuzione degli alunni a bordo viene definita mediante segnaposto per garantire il distanziamento di un metro all'interno dei mezzi, limitando così la capienza massima.
Gli alunni trasportati dovranno indossare la mascherina, per la protezione del naso e della bocca, disposizione che non si applica agli alunni di età inferiore ai sei anni, nonché agli alunni con forme di disabilità non compatibili con l'uso continuativo dei dispositivi di protezione delle vie aeree. Agli operatori del trasporto scolastico addetti all'assistenza degli alunni con disabilità è raccomandato l'utilizzo di ulteriori dispositivi (oltre alla mascherina chirurgica, guanti in nitrile e dispositivi di protezione per occhi, viso e mucose) qualora non sia sempre possibile garantire il distanziamento fisico dall'alunno stesso.
 
Per ulteriori informazioni, cliccare su:
"Linee guida del trasporto pubblico"
 
"Linee guida per il trasporto scolastico dedicato"
 
Fonte: Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT)
 
Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati