SuperAbile







Sentenza TAR Lazio su assunzione in ruolo dei docenti di sostegno 2020

Ricorso di un gruppo di insegnanti di sostegno per mancata esecuzione di una precedente sentenza da parte del Ministero dell'istruzione.

12 febbraio 2020

Con la Sentenza pubblicata il 23 gennaio 2020 n. 923, il Tribunale Amministrativo Regionale (TAR) per il Lazio, ha dato ragione ad un gruppo di insegnanti di sostegno che aveva chiesto l'esecuzione della precedente Sentenza pubblicata il 7 gennaio 2019 n. 196 dallo stesso TAR, con la quale era stato annullato il Decreto Ministeriale del 26 luglio 2017 n. 522 (Assunzioni a tempo indeterminato personale docente per a.s. 2017/18), nella parte in cui non prevede il reclutamento e la partecipazione al piano delle assunzioni dei docenti specializzati sul sostegno, selezionati e calcolati su fabbisogno.
Per le stesse ragioni i docenti, hanno chiesto l'annullamento di tutti gli atti presupposti e connessi, tra cui il DPR pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale - Serie Generale n. 243 del 17 ottobre 2017, avente ad oggetto lo stanziamento di unità da destinare alle assunzioni, di tutti i decreti e/o provvedimenti a firma degli Uffici Scolastici Regionali (USR) e/o Ambiti Territoriali Provinciali (ATP) nella parte in cui, in attuazione dell'impugnato decreto, sono stati emanati gli atti di assunzione dei docenti, ad esclusione dei ricorrenti, per tutti gli ordini di scuola di sostegno: infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado.

Per la determinazione dell'organico dei posti di sostegno è previsto il rapporto di un insegnante ogni due alunni con disabilità certificata (art. 3, comma 1 o 3 Legge 104/92), salvo le deroghe da autorizzare secondo le effettive esigenze rilevate che devono tenere in debita considerazione la specifica tipologia di disabilità dell'alunno.
Con la Sentenza della Corte Costituzionale 22 febbraio 2010, n. 80, nell'ottica di apprestare un'adeguata tutela degli alunni e studenti con disabilità e in particolare di quelli che si trovano in condizione di gravità, è stata ripristinata la disposizione di cui all'articolo 40, comma 1, della Legge 27 dicembre 1997, n. 449, che prevede la possibilità di assumere, con contratti a tempo determinato, insegnanti di sostegno in deroga. Tali posti devono essere assegnati con priorità a docenti in servizio a tempo indeterminato con provvedimenti di durata annuale e, in subordine, a supplenti con contratti a tempo determinato fino al termine delle attività didattiche.

La Sentenza del TAR n. 923/2020 infine, assegna al Ministero dell'istruzione 120 giorni decorrenti dalla notificazione/comunicazione della Sentenza stessa, altrimenti sarà nominato quale Commissario ad Acta il Direttore Generale competente per area del Ministero stesso, per l'esecuzione della Sentenza entro l'ulteriore termine di 120 giorni.

Per consultare il documento, cliccare su:
Sentenza TAR Lazio 23 gennaio 2020 n. 923

Fonte: Giustizia Amministrativa

Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati