SuperAbile







Interpello su spese per l'acquisto di strumenti didattici compensativi per DSA

Detrazione del 19 per cento per l'acquisto di strumenti didattici compensativi e di sussidi tecnici e informatici in favore di una ragazza con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA).

27 novembre 2019

Con la risposta all'interpello del 29 ottobre 2019 n. 440, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito alcuni aspetti sui requisiti e la documentazione idonea per usufruire della detrazione del irpef del 19 per cento nella dichiarazione dei redditi, per l'acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici in favore del genitore di una ragazza con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA).
Il 6 marzo 2018, il padre della ragazza con DSA aveva acquistato un computer con programmi di video scrittura per lo svolgimento dei compiti e delle prove scritte di italiano e all'atto del pagamento era stato rilasciato regolare scontrino con l'indicazione dei prodotti acquistati e del relativo prezzo.
Per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l'anno di imposta 2018, il CAF al quale si era rivolto non ha ritenuto valido, ai fini della detrazione del 19 per cento, lo scontrino fiscale in quanto non riportava il codice fiscale della persona con DSA, così come previsto dal Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate n. 75067 del 6 aprile 2018. Detto Provvedimento comunica le modalità per la fruizione della detrazione del 19 per cento in attuazione della norma introdotta dalla Legge 27 dicembre 2017 n. 205 articolo 1, comma 665, lettera a (Legge di Bilancio 2018), per le spese sostenute in favore dei minori o di maggiorenni con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado, per l'acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici, a partire dall'anno d'imposta 2018 (dichiarazione dei redditi 2019).

La risposta dell'Agenzia delle Entrate è favorevole al genitore della ragazza in quanto il citato Provvedimento è stato emanato successivamente all'acquisto del sussidio tecnico ed informatico e ritiene che i dati mancanti possano essere annotati sul documento di spesa ai fini della detrazione.
Altra documentazione necessaria ai fini della detrazione, oltre allo scontrino, è la certificazione medica rilasciata dalla ASL di appartenenza che attesta la diagnosi di DSA ovvero dalla prescrizione autorizzativa rilasciata da un medico risulti il collegamento funzionale tra i sussidi e gli strumenti compensativi e il tipo di disturbo dell'apprendimento diagnosticato e che la ragazza stesse completando, nel 2018, la scuola secondaria di secondo grado.

Per consultare il documento, cliccare su:
Interpello del 29 ottobre 2019 n. 440

Fonte: Agenzia delle Entrate

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati