SuperAbile







Circolare USR Emilia-Romagna su trattenimenti alla scuola dell'infanzia

In occasione delle iscrizioni alla classe prima della scuola primaria per l'anno scolastico 2019/20, l'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna ha pubblicato una circolare su trattenimenti alla scuola dell'infanzia.

24 dicembre 2018

Con la Circolare del 6 dicembre 2018 n. 15353, l'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna comunica ai Dirigenti scolastici la possibilità, a norma di legge, di trattenere un alunno alla scuola dell'infanzia obbligato alla frequenza della scuola primaria.
Il trattenimento alla scuola dell'infanzia non è permesso dalle norme e l'ambito ristretto entro il quale ci si muove rende estremamente limitate le casistiche in cui tale possibilità può essere praticata, in ogni caso rappresenta una procedura di natura eccezionale e si sottolinea che il trattenimento non può essere reiterato oltre il primo anno.
In casi ben documentati la deroga si esplica tramite l'assunzione di responsabilità da parte del Dirigente scolastico della scuola primaria accogliente, in merito alla decisione e pertanto è opportuno acquisire gli atti ed i pareri motivati del Gruppo Operativo che segue l'alunno, del referente AUSL di competenza, degli insegnanti di classe, del personale educativo/assistenziale preposto, la richiesta dei genitori e ogni altro elemento utile a definire il caso.

In presenza di ciò il Dirigente scolastico della scuola primaria potrà o meno disporre in merito al trattenimento con dispositivo motivato che terrà agli atti. Nel frattempo comunque, i genitori dell'alunno sono comunque tenuti a effettuare l'iscrizione alla prima classe di scuola primaria.

Segnaliamo in argomento, la Sentenza del Tar della Sicilia del 5 ottobre 2016 n. 2473 che ha accolto il ricorso dei genitori di un bambino con grave disabilità, a cui l'ufficio scolastico aveva negato la possibilità di ritardare di un anno l'ingresso alla scuola dell'obbligo. Nella motivazione il TAR ha citato il Decreto Legislativo del 16 aprile 1994 n. 297 (articolo 114 comma 5) e la Nota del Ministero dell'istruzione 21 febbraio 2014 n. 547 che, nel fornire chiarimenti in ordine alla deroga all'obbligo scolastico per gli alunni che necessitano di una speciale attenzione ai sensi della Direttiva sui BES del 27 dicembre 2012 e successive circolari applicative, ha chiarito in via generale che il Dirigente scolastico, sentito il team dei docenti, può decidere di fare permanere gli alunni con particolari esigenze di salute nella scuola dell'infanzia per il tempo strettamente necessario all'acquisizione dei prerequisiti per la scuola primaria.

Per consultare il documento, cliccare su:
Circolare USR per l'Emilia-Romagna del 6 dicembre 2018 n. 15353

Fonte: Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna

Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati