SuperAbile







Dotazioni organiche del personale docente per l'anno scolastico 2018/19

Pubblicata la nota ministeriale sulle dotazioni organiche del personale docente 2018/19 e su istruzioni operative per la costituzione delle classi e la definizione degli insegnamenti nei vari ordinamenti.

16 aprile 2018

Con l'emanazione della Nota 29 marzo 2018 n. 16041, il Ministero dell'istruzione comunica la nuova quantificazione e la nuova ripartizione tra le Regioni del personale docente per il prossimo anno scolastico, che è stata effettuata tenendo conto del numero degli alunni risultanti dall'organico di fatto dell'anno scolastico 2017/18 e dell'entità della popolazione scolastica riferita al prossimo anno, rilevata sulla base dei dati forniti dal sistema informativo.
Le principali novità normative in merito hanno comportato l'incremento dei posti comuni del totale dei posti dell'organico dell'autonomia dello scorso anno, al netto dei posti di potenziamento, un incremento di posti per la revisione dei percorsi dell'istruzione professionale e del numero complessivo dei posti comuni di potenziamento dell'infanzia che sono stati distribuiti tra le Regioni in base al numero degli alunni relativi all'organico di fatto dell'anno scolastico 2017/18.
Resta invece invariato il numero dei posti di potenziamento dello scorso anno, nonché il contingente dei posti di sostegno, comprensivo del relativo potenziamento.

Per quanto riguarda l'integrazione degli alunni e studenti con disabilità, gli Uffici Scolastici Regionali, in accordo con le Regioni, gli Enti locali e gli altri livelli Istituzionali competenti, individueranno una modalità di equilibrata distribuzione delle risorse professionali e materiali utili, anche attraverso la costituzione di reti di scuole sempre tenendo conto della sentenza della Corte Costituzionale del 22 febbraio 2010 n. 80. Le classi iniziali delle scuole ed istituti di ogni ordine e grado, comprese le sezioni di scuola dell'infanzia che accolgono alunni con disabilità, sono costituite, di norma, con non più di 20 alunni, purché sia esplicitata e motivata la necessità di tale consistenza numerica, in rapporto alle esigenze formative degli alunni, e purché il progetto articolato di integrazione definisca espressamente le strategie e le metodologie adottate dai docenti della classe, dall'insegnante di sostegno, o da altro personale operante nella scuola, nel rispetto di quanto previsto dal DPR 20 marzo 2009 n. 81, art. 5 comma 2.

Per consultare il documento, cliccare su:
Nota 29 marzo 2018 n. 16041

Fonte: Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca

Immagine tratta da Morguefile.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati