SuperAbile







Concorso nazionale "#Convenzione30: a te la parola"

Il Concorso nazionale intende favorire una riflessione sui contenuti e sull'importanza della Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

28 ottobre 2019

In occasione del trentesimo anniversario dalla firma della Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza approvata dall'Assemblea delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, in collaborazione con il Comitato Italiano per l'UNICEF ONLUS, promuove per l'anno scolastico 2019/20, il Concorso nazionale "#Convenzione30: a te la parola".
La Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza è il trattato sui diritti umani maggiormente ratificato al mondo e in 30 anni è stata determinante nel migliorare la vita di bambini e adolescenti. Ha ispirato i Governi a adottare nuove leggi e stanziare nuovi fondi per aumentare l'accesso dei bambini ai servizi e godere dei propri diritti. Ha contribuito a cambiare la percezione sull'infanzia e l'adolescenza, garantendo a bambini e ragazzi un nuovo protagonismo. L'Italia l'ha recepita nel proprio ordinamento giuridico con la Legge del 27 maggio 1991 n. 176.

Il Concorso è rivolto agli alunni e studenti delle scuole statali e paritarie dell'infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado e intende favorire una riflessione sui contenuti e sull'importanza della Convenzione Onu sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, al fine di sviluppare nelle persone coinvolte, autonomia di giudizio, rispetto verso l'altro, pensiero critico e senso morale.
Obiettivo prioritario del Concorso nazionale è sensibilizzare i più giovani sull'importanza della cultura del rispetto e della legalità, promuovere il dialogo e il diritto ad esser ascoltati ai sensi dell'art. 12 della Convenzione, favorire la valorizzazione delle differenze, prevenire e contrastare i comportamenti violenti e l'indifferenza di fronte ad essi.
Il Concorso propone la realizzazione di un progetto a scelta tra tre sezioni disciplinari di seguito individuate:
sezione documentale: creazione di un elaborato scritto (su supporto cartaceo o digitale) che adotti una forma di comunicazione coerente (saggio, tema, poesia, racconto etc.) e che non superi le 5 cartelle;
sezione artistica: realizzazione di opere artistiche consentendo un'ampia scelta di materiali e tecniche (olio, carboncino, acquerello, pittura, grafica, etc.);
sezione video/musicale: le opere dovranno pervenire su supporto digitale in formato MP3. Potranno essere realizzati video, spot, cortometraggi, brani musicali della durata massima di 5 minuti.
Tutte le opere devono essere frutto dell'originalità e dell'autonomia creativa degli studenti.

Per partecipare al concorso, si possono inviare gli elaborati presso i Comitati provinciali per l'UNICEF Onlus presenti su tutto il territorio nazionale, entro il 14 febbraio 2020.

Per ulteriori informazioni, cliccare su:
Concorso nazionale "#Convenzione30: a te la parola"

Fonte: Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca

Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati