SuperAbile







Bando "EstateINPSieme" 2019 Estero

Pubblicato sul sito dell'Inps il bando "EstateINPSieme" 2019 Estero, che prevede l'assegnazione di contributi per soggiorni studio all'estero (in paesi europei ed extra europei) riservati a studenti iscritti nell'anno scolastico 2018/19 alla scuola secondaria di secondo grado.

13 febbraio 2019

Il bando di concorso è finalizzato ad offrire a studenti della scuola secondaria di secondo grado la possibilità di fruire di soggiorni studio nei mesi di giugno, luglio e agosto, con rientro entro il 6 settembre 2019, in Paesi europei ed extra europei, presso college e campus stranieri o presso famiglie ospitanti, ed è finalizzato allo studio della lingua ufficiale del paese di destinazione del viaggio.
Possono partecipare i figli o orfani ed equiparati di dipendenti e di pensionati della pubblica amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, di pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici e di iscritti alla Gestione Fondo IPOST, che frequentano, all'atto di presentazione della domanda, una scuola secondaria di secondo grado e non hanno compiuto 23 anni.

L'Inps riconosce un contributo a totale o parziale copertura del costo di un unico pacchetto riferito ad un soggiorno studio estivo all'estero di quindici giorni e quattordici notti nel periodo indicato, da giugno ad agosto 2019. I contributi saranno per 22.930 ragazzi, suddivisi in relazione alla scuola frequentata e alla Gestione di appartenenza del titolare e l'importo massimo di ciascun contributo è di duemila euro in base all'attestazione ISEE.

Per la formazione delle graduatorie nella domanda dovrà essere indicata, se presente, la condizione di disabilità dello studente (art. 3, commi 1 e 3, della Legge 104/92), o di invalidità civile al 100 per cento o il possesso di certificazione attestante bisogni educativi speciali (BES) o disturbi specifici di apprendimento (DSA) rilasciata dalla ASL competente.
Per quanto riguarda gli studenti con disabilità non grave (art. 3 comma 1 Legge 104/92), l'assistenza potrà essere affidata o a un parente maggiorenne entro il terzo grado o ad un accompagnatore fornito dalla società organizzatrice del soggiorno, con costi a carico dell'Inps quantificati nel limite del valore del contributo riconosciuto al beneficiario.
Per i ragazzi con disabilità grave (art. 3 comma 3 Legge 104/92) e con invalidità civile al 100 per cento, senza diritto dell'indennità di accompagnamento, sarà possibile optare per:
la partecipazione al soggiorno fino a due parenti maggiorenni entro il terzo grado, con costi a carico dell'Inps quantificati nel limite del valore del contributo riconosciuto al beneficiario moltiplicato per il numero degli accompagnatori;
il servizio di assistenza fornito dalla società organizzatrice del soggiorno, per massimo due accompagnatori, con costi a carico dell'Inps nei limiti della spesa fatturata e comunque entro un valore massimo pari 1,5 volte il contributo riconosciuto al beneficiario per ciascun accompagnatore.
Per i ragazzi con invalidità civile al 100 per cento, con indennità di accompagnamento sarà possibile optare per:
la partecipazione al soggiorno fino a tre parenti maggiorenni entro il terzo grado, con costi a carico dell'Inps quantificati nel limite del valore del contributo riconosciuto al beneficiario moltiplicato per ciascun assistente;
il servizio di assistenza fornito dalla società organizzatrice del soggiorno, per massimo tre accompagnatori, con costi a carico dell'Inps nei limiti della spesa fatturata e comunque entro un valore massimo pari 1,5 volte il contributo riconosciuto al beneficiario per ciascun accompagnatore.

La domanda deve essere trasmessa esclusivamente per via telematica, con le modalità descritte nel bando, entro le ore 12,00 del 28 febbraio 2019.

Per ulteriori informazioni, cliccare su:
Bando "EstateINPSieme" Estero 2019

Fonte: INPS

Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati