SuperAbile






In Istruzione

Notizie


I diritti dei disabili e il bando (rimosso) di Catania: presidio Cobas Asacom Scuola

Il sindaco di Catania ha revocato il bando da lui stesso promosso: prevedeva l'istituzione di un elenco di operatori accreditati per l'erogazione del servizio di assistenza all'autonomia e alla comunicazione in favore di studenti con disabilità grave frequentanti scuole secondarie di secondo grado e università

20 agosto 2019

ROMA - Il 9 agosto 2019, senza motivazioni dettagliate che giustificassero il ripensamento, il Sindaco della Città Metropolitana di Catania ha revocato il bando da lui stesso promosso e pubblicato in data 30 luglio 2019. Tale bando prevedeva l'istituzione di un elenco di operatori accreditati per l'erogazione del servizio di Assistenza all'Autonomia e alla Comunicazione in favore di studenti con disabilità grave (art. 3 comma 3), frequentanti le Scuole secondarie di secondo grado e le università. Con tale modifica, invece, anziché procedere all'istituzione di un elenco di operatori accreditati, si è attribuita la gestione del suddetto servizio esclusivamente alle cooperative.
 
A tal proposito, il sindacato evidenzia diverse incongruenze: la mancata consultazione di tutti gli interessati: famiglie, operatori e sindacati coinvolti nel servizio in progetto; la limitazione del diritto di libera scelta per le  famiglie, rispetto a tutta l'offerta professionale esistente.  Libera scelta che sarebbe stata evidente e avrebbe seguito il principio della trasparenza e della libera concorrenza grazie ad un prospetto dettagliato in merito alle competenze di ciascun professionista presente in elenco nell'albo. Infine, con il nuovo avviso, si determina un costo assai più elevato a favore delle cooperative, rispetto a quello erogato al singolo professionista, con il risultato implicito di una riduzione dei fondi per i servizi a favore dell'utenza coinvolta. Per non parlare della delusione di tutti coloro che rivendicano il diritto di lavorare senza essere obbligati a "transitare" dentro un sistema cooperativistico.
 
Per tutti questi motivi, Asacom Cobas chiedono che si modifichi l'attuale bando prevedendo la creazione di due albi separati: uno relativo agli operatori, l'altro alle cooperative, in modo da soddisfare tutte le esigenze, visto che un miglior servizio per gli utenti non può prescindere dalla positiva motivazione degli operatori.
Per questi motivi ASACOM COBAS CATANIA, non essendo riuscita a interloquire, nonostante le reiterate richieste, con il sindaco di Catania, ha chiesto per giorno 22 agosto 2019 un incontro con il Prefetto.
Questo il programma di giorno 22:
Ore 9:30 Conferenza Stampa presso l'Ostello degli Elefanti, in via Etnea n. 28 Catania.
Ore 10:30  Presidio sotto il Palazzo della Prefettura.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati