SuperAbile






In Istruzione

Notizie


Il turismo "speciale" sarà materia di studio per le guide della Valsesia

I turisti disabili al centro dei due corsi di aggiornamento, obbligatori ogni 5 anni per mantenere il patentino, per guide turistiche e accompagnatori naturalistici-guide escursionistiche ambientali. L'esigenza di capire come gestire questo target di turismo è nata da alcune guide

16 agosto 2019

ROMA - I turisti disabili al centro dei due corsi di aggiornamento, obbligatori ogni 5 anni per mantenere il patentino, per guide turistiche e accompagnatori naturalistici-guide escursionistiche ambientali. È la prima volta che viene fatta una proposta del genere: la regia è del Formont Valsesia che ospiterà le lezioni tra ottobre e novembre a Varallo nella sede di piazza Calderini. Ne dà notizia l’edizione biellese del quotidiano La Stampa. “I corsi avranno la stessa impostazione per la parte teorica - spiega Elena Grupallo, direttrice del Centro operativo Valsesia del Formont -. Le guide faranno complessivamente 20 ore e le Gea 50. Queste ultime avranno però anche delle uscite pratiche: una dedicata alla jöelette, la carrozzella fuoristrada per affrontare i sentieri impervi, una alla lingua italiana dei segni e una all'accompagnamento del disabile psichico”.
 
A tenere le lezioni oltre ad esperti del settore dell'accompagnamento turistico saranno medici specialisti in neuropsichiatria, in psicologia e in scienze pedagogiche: “L'idea è nata dalla richiesta di qualche guida - continua Grupallo - che ha fatto presente l'esigenza di capire come gestire questo target di turismo che potrebbe diventare una fonte di lavoro in più, considerate le diverse associazioni che si muovono nell'ambito della disabilità”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati