SuperAbile






In Interventi Inail


Esenzione pagamento ticket sanitario invalidi del lavoro

le esenzioni ticket in scadenza fino alla data del 31.03.2020 sono prorogate per tre mesi con scadenza 30 giugno 2020. Gli infortunati o tecnopatici hanno diritto alla fornitura di tutte le cure necessarie: esenzione ticket, Lea, farmaci fascia C

29 maggio 2020

Al fine di evitare diffusione del Corona virus (SARS-CoV-2) le esenzioni ticket in scadenza fino alla data del 31.03.2020 sono prorogate per tre mesi con scadenza 30 giugno 2020.

Da chi viene riconosciuta l’invalidità
Il riconoscimento di una invalidità garantisce il diritto all’esenzione per alcune o per tutte le prestazioni specialistiche. L'invalidità per lavoro è certificata dalla Commissione INAIL.
 
Il Decreto ministeriale 1° febbraio 1991 art. 6 stabilisce le persone che rientrano nella categoria di invalidità.

Con riferimento all’invalidità da lavoro Inail,  in conseguenza di un infortunio sul lavoro o malattia professionale, l’assicurato deve esibire al medico di famiglia copia della pratica INAIL con specifica del periodo di Inabilita’ Temporanea Assoluta al lavoro  e della tipologia dell’infortunio o malattia professionale.
L’assistito che ha subito un infortunio sul lavoro o malattia professionale è esente solo per le prestazioni riferite direttamente alle conseguenze dell’infortunio o malattia. L’esenzione è riportata per il periodo di durata dall’astensione lavorativa ed è valida anche se le prestazioni saranno effettuate successivamente a tale periodo purché richieste in fase di apertura della temporanea inabilità lavorativa, il riferimento è la data di prescrizione
 
Casi:
Categorie di invalidi esenti per tutte le prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e le altre prestazioni specialistiche incluse nei Lea
Invalidi per lavoro
  • L01 Grandi invalidi del lavoro dall'80% al 100% di invalidità (ex art.6 DM 1.2.1991)
  • L02 Invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa > 2/3 dal 67% al 79% di invalidità (ex art.6 DM 1.2.1991)
Categorie di invalidi esenti solo per le prestazioni correlate alla patologia che ha causato lo stato di invalidità
Invalidi per lavoro
  • L03 Invalidi del lavoro con riduzione della capacità lavorativa fino a 2/3 dall'1% a 66% di invalidità (ex art.6 DM 1.2.1991)
  • L04 Infortunati sul lavoro o affetti da malattie professionali (ex art.6 DM 1.2.1991)
E’ anche necessario rivolgersi alla propria Asl di residenza che rilascia, sulla base della certificazione che documenta lo stato di invalidità, un apposito attestato.
                             
Le disposizioni previste per gli assicurati INAIL non si applicano al personale delle Forze di Polizia e delle Forze Armate, tra le quali rientra anche il Corpo della Guardia di Finanza, che rimangono disciplinate dai rispettivi ordinamenti, fino al riordino complessivo della materia (Decreto Legge 11/2009, art. 12 bis; D.Lgs. 66/2010, art. 2264).

Rimborso farmaci fascia C
Inail con Circolare n. 9 del 17 Marzo 2016 fornisce l’elenco di specialità farmaceutiche rimborsabili fascia C.
  • lavoratori durante il periodo di Inabilità assoluta al lavoro,
  • lavoratori dopo il periodo di inabilità temporanea assoluta in presenza di postumi stabilizzati,
  • lavoratori dopo il periodo di inabilità temporanea assoluta anche se non indennizzati, anche oltre la scadenza dei termini revisionali.
  • lavoratori liquidazione in capitale della rendita,
  • lavoratori a seguito di revisione della rendita stessa, questa venga ridotta o soppressa, sempre che residuino postumi, anche se non indennizzabili.
Prestazioni integrative di riabilitazione per i lavoratori in Inabilità Temporanea Assoluta
I lavoratori che hanno subito un infortunio o che hanno contratto una malattia professionale hanno diritto alla fornitura di tutte le cure necessarie al fine di guarire quanto più rapidamente e compiutamente possibile recuperando le capacità lavorative.

Infatti, la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano ha approvato l’Accordo quadro per la definizione delle modalità di erogazione di prestazioni di assistenza sanitaria da parte dell’Istituto Nazionale contro gli Infortuni sul Lavoro (Inail);
con l’articolo 2, comma 2, dell’Accordo quadro, si prevede che “L’Inail, d’intesa con la Regione interessata, mediante l’utilizzo di servizi pubblici o privati, ai sensi dell’articolo 11, comma 5 bis, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, comunque nel rispetto della normativa in materia di autorizzazione all’esercizio delle attività, potrà altresì erogare le prestazioni integrative necessarie al recupero dell’integrità psicofisica dei lavoratori infortunati o tecnopatici, anche ai fini del loro reinserimento socio-lavorativo.”;
Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, Art. 11. Attivita' promozionali

Modalità di erogazione
Per l’erogazione delle prestazioni integrative riabilitative è necessaria la prescrizione, da parte del Dirigente medico della sede locale Inail competente per domicilio del lavoratore, della visita fisiatrica finalizzata alla elaborazione del Piano riabilitativo individuale (Pri).

La visita fisiatrica per il Pri e i relativi trattamenti riabilitativi devono essere effettuati presso la struttura sanitaria scelta dal lavoratore infortunato o affetto da malattia professionale nell’ambito di quelle convenzionate
 
 
 Pubblicazioni

Normativa

Condizioni di erogabilità  e indicazioni di appropriatezza prescrittiva delle prestazioni di assistenza ambulatoriale erogabili nell'ambito del Servizio sanitario nazionale (16A00398)
Definizione del periodo minimo di validità  dell'attestato di esenzione dalla partecipazione al costo delle prestazioni sanitarie, rilasciato ai sensi del decreto 28 maggio 1999, n. 329 (13A01081)
Testo del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5 (in supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 33 del 9 febbraio 2012), coordinato con la legge di conversione 4 aprile 2012, n. 35 (in questo stesso supplemento ordinario alla pag. 1), recante: "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo" (12A04078)

Per ulteriori informazioni
  • numero verde superabile 800.810.810.
  • dall'estero e da mobile al numero 06 455 39 607 (il costo della chiamata è legato al  piano tariffario del gestore utilizzato)
  • scrivi all'esperto: superabile@inail.it
si informa che il Contact Center integrato SuperAbile Inail  è  anche multilingue


© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore

immagine tratta da pixabey.com

di Rosanna Giovedi

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati