SuperAbile






In Interventi Inail


“Strategie e interventi per l’inclusione”: giornata internazionale sui diritti delle persone con disabilità, Auditorium Inail, 3 dicembre 2018

Gli interventi dell’Istituto a sostegno della vita di relazione attraverso il racconto delle esperienze promosse sul territorio, con particolare accenno al sostegno psicologico e ai gruppi di auto mutuo aiuto

29 novembre 2018

La giornata internazionale sui diritti dei disabili che si terrà all’Auditorium Inail di Roma il 3 dicembre 2018 sarà l’occasione per un approfondimento sulla relazione di cura che vede protagonista non solo la persona con disabilità, ma anche gli addetti ai lavori e i caregiver familiari.
Nel corso dell’evento saranno illustrati alcuni progetti territoriali curati dalle direzioni regionali Inail Emilia Romagna e Marche che, pur non essendo rivolti specificamente ai caregivers, comunque hanno come finalità secondaria il “sollievo” delle figure che si prendono cura dell’utente disabile, con diverse modalità, dal sostegno psicologico all’inserimento dell’utente in attività extrafamiliari fino ai progetti di recupero delle abilità e del ruolo familiare.
 
I due primi progetti saranno raccontati da Donatella Ceccarelli, funzionario socio educativo della direzione territoriale Forlì Cesena (regione Emilia Romagna).
  • Progetto "Quando la famiglia ha bisogno del coach"
    Un'esperienza pensata per due famiglie le cui figlie hanno riportato esiti di trauma cranico a seguito di gravi incidenti. Si è attivato un coach familiare, per sostenere e accompagnare la famiglia nella ricostruzione del proprio percorso di vita, nel potenziamento della capacità di adattamento alla condizione di disabilità sopraggiunta e nella graduale ricerca di un livello di maggior benessere. Attraverso continui feedback è stato possibile controllare e correggere l'azione nel suo divenire e monitorarne i risultati.
  • Progetto "Testimonianze del coraggio di vivere"
    Un progetto che ha coinvolto 12 infortunati e caregiver. Consiste nella raccolta delle loro storie di vita e successivamente oggetto di un filmato che sarà presentato nel corso del convegno. Sono stati inoltre convolti 8 infortunati e familiari in un atelier di scrittura espressiva per elaborare l'esperienza traumatica a partire da sé. Il risultato è ora raccolto in un libro con i testi integrali delle interviste, un DVD e una parte legata all'esperienza laboratoriale della scrittura.
A seguire, le esperienze della direzione regionale Inail Marche, raccontate da Michela Ballini (funzionario socio educativo sede Inail di Fermo) sul progetto “Vicino a me”, ed Edward Breda, (funzionario socio educativo sede Inail di Macerata) sul progettoIo Comunico”.
  • "Vicino a me" della sede di Fermo, in collaborazione con i servizi del territorio è stato possibile promuovere l’inserimento di un assistito con esiti di trauma cranico presso un centro diurno. L’Inail ha realizzato un progetto di affiancamento a sostegno sia dell’assistito che della moglie, principale caregiver, accompagnando il nucleo in un delicato momento di passaggio da un accudimento esclusivamente familiare ad un inserimento (temporaneo) in una struttura. 
  • "Io Comunico" della sede di Macerata, finalizzato a rafforzare la capacità comunicativa di un assistito con esiti di trauma cranico mediante l’utilizzo delle tecniche della comunicazione aumentativa alternativa, al fine di migliorarne non solo la partecipazione alla vita familiare ma anche lo sviluppo di rapporti  sociali con uno sguardo al “Dopo di noi”, tematica di forte interesse per la famiglia.

di Rosanna Giovedi

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati