SuperAbile






In Interventi Inail


La nuova tabella "indennizzo danno biologico in capitale"

dal 1° gennaio 2019-la nuova Tabella è unica sia per gli uomini sia per le donne, ma gli importi continuano ad essere individuati per classi di età e per grado di menomazione dell’integrità psico-fisica compreso fra il 6% e il 15%.

14 ottobre 2019

 Adeguamento della Tabella di indennizzo del danno biologico in capitale approvata con decreto ministeriale 12 luglio 2000. Decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali 23 aprile 2019, n. 45  
 
Attenzione, quanto di seguito descritto è solo una sintesi della circolare 27 dell'11 ottobre 2019, pertanto per ogni approfondimento riferirsi alla versione integrale della circolare, in allegato.

La nuova Tabella di indennizzo del danno biologico in capitale,  è unica sia per gli uomini sia per le donne, mentre gli importi continuano ad essere individuati per classi di età e per grado di menomazione dell’integrità psico-fisica compreso fra il 6% e il 15%.
 





Gli importi indicati nella nuova Tabella risultano, anche, comprensivi della maggiorazione corrispondente ai due aumenti straordinari, fissati nella misura dell’8,68 % dal 1° gennaio 2008, e nella misura del 7,57%, dal 1° gennaio 2014  (aliquota complessiva 16,25%) da considerarsi ormai consolidati rispetto agli importi della tabella del 2000.
 
Tali importi degli indennizzi del danno biologico in capitale, sono rivalutati annualmente, con decorrenza 1° luglio di ciascun anno di riferimento, sulla base della variazione dell’indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, ai sensi dell’articolo 1, comma 303, della legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di stabilità 2016)

Decorrenza e ambito di applicazione
 La nuova Tabella di indennizzo del danno biologico in capitale si applica a decorrere dalla data di entrata in vigore della legge 30 dicembre 2018, n. 145 e cioè, per gli infortuni verificatisi e le malattie professionali denunciate dal 1° gennaio 2019.

Pertanto, in caso di accertamenti provvisori dei postumi effettuati su eventi con data dal 1° gennaio 2019, con o senza l’erogazione dell’acconto dell’indennizzo del danno biologico in capitale, per i quali segue l’accertamento definitivo di conferma o aumento del grado, si utilizzano gli importi dei valori capitali previsti nella nuova Tabella.

Con riferimento, invece, agli accertamenti provvisori effettuati su eventi antecedenti il 1° gennaio 2019, con o senza l’erogazione dell’acconto dell’indennizzo del danno biologico in capitale, per i quali segue l’accertamento definitivo di conferma o aumento del grado effettuato a far data dal 1° gennaio 2019, si utilizzano gli importi dei valori capitali previsti nelle Tabelle previgenti.
 
A decorrere dal 1° gennaio 2019, le rivalutazioni annuali dell’indennizzo del danno biologico in capitale si applicano sul valore capitale indicato nella nuova Tabella già comprensivo degli aumenti straordinari di cui ai decreti ministeriali 27 marzo 2009 e 14 febbraio 2014.    Si precisa, inoltre, che per gli eventi lesivi antecedenti al 1° gennaio 2019 restano confermati i criteri applicativi  utilizzati per i due precedenti aumenti straordinari e per la rivalutazione emanati a decorrere dalla predetta data.
 
Indennizzo in capitale a seguito di unificazione dei postumi
Nei casi di unificazione dei postumi, ai fini della valutazione medico-legale, si fa riferimento a un’unica menomazione complessiva dove i singoli postumi degli eventi unificati perdono autonoma rilevanza e non possono essere più oggetto di valutazione separata.
 
Di conseguenza, se il grado complessivo risultante dall’unificazione dei postumi è compreso tra il 6% e il 15%,si eroga il nuovo capitale che costituisce primo pagamento sull’evento unificato
 
Tenuto conto che la nuova Tabella trova applicazione per gli eventi infortunistici verificatisi dal 1° gennaio 2019 e le malattie denunciate dalla predetta data, in caso di unificazione dei postumi ai fini della individuazione della tabella da applicare, si deve far riferimento alla data dell’ultimo evento lesivo occorso oggetto di unificazione
Pertanto, in caso di ultimo evento la cui data sia successiva al 1° gennaio 2019,può accadere che il maggior grado riconosciuto dia luogo per la prima volta ad un indennizzo in capitale o, viceversa, a un nuovo indennizzo in capitale, per essere stato già indennizzato il grado riconosciuto precedentemente alla unificazione.
 
Nella prima ipotesi, si eroga l’importo del valore capitale applicando la nuova Tabella al nuovo grado e all’età dell’assicurato al momento dell’insorgenza del diritto, cioè la data evento del nuovo infortunio o la data di ricezione della denuncia di malattia professionale.
Nella seconda ipotesi, cioè nella fattispecie di nuovo indennizzo in capitale con precedente indennizzo riconosciuto su eventi pregressi, si utilizza sempre l’importo del valore capitale previsto dalla nuova Tabella, in base al nuovo grado e all’età dell’assicurato al momento della data evento. In tale fattispecie, quest’ultimo importo verrà però decurtato di quanto già corrisposto, ricalcolato con riferimento all’età dell’assicurato e nella misura indicata nella nuova Tabella come sopra indicato. 
 
Si ribadisce che, se per effetto del ricalcolo secondo la nuova Tabella,l’importo dovesse risultare superiore a quello a suo tempo erogato, si dovrà detrarre da quanto dovuto l’importo effettivamente corrisposto. L’importo risultante dalla predetta sottrazione costituisce “primo pagamento” e perciò non preclude il riconoscimento di un ulteriore adeguamento. Viceversa, si fa riferimento alla Tabella di cui al decreto ministeriale12 luglio 2000 nel caso in cui tutti gli eventi oggetto di unificazione hanno data antecedente al 1° gennaio 2019

Indennizzo in capitale a seguito di revisione.
Le richieste di aggravamento presentate dall’assicurato a far data dal 1° gennaio 2019, ai fini del riconoscimento o dell’adeguamento dell’indennizzo del danno biologico in capitale e che comportano, indipendentemente dalla data dell’evento lesivo, un aumento del grado di menomazione precedentemente indennizzato in capitale,ovvero, un primo indennizzo del danno biologico in capitale,si liquidano sul valore capitale previsto dalla nuova Tabella.

Per le modalità di calcolo dell’indennizzo del danno biologico in capitale, si deve fare riferimento all’età dell’assicurato e alla Tabella indennizzo del danno biologico in capitale vigente al momento delle richieste di adeguamento, come riportato nelle istruzioni vigenti. .
 
Resta ferma,pertanto, la regola che,se per effetto del ricalcolo ottenuto secondo i citati parametri, l’importo attualizzato dovesse risultare superiore a quello a suo tempo effettivamente erogato, si dovrà detrarre da quanto dovutol’importo effettivamente erogato.
Con riferimento alle situazioni in cui la rendita cessa a seguito di recupero dell’integrità psico-fisica, con decorrenza dal 1° gennaio 2019, nei limiti del 16% e con grado accertato pari o superiore al 6%, l’indennizzo del danno biologico in capitale è liquidato nella misura indicata nella nuova Tabella secondo i citati criteri.
 
Adeguamenti procedurali

Sono in corso di completamento gli adeguamenti procedurali necessari per l’erogazione degli indennizzi in capitale del danno biologico in linea conle nuove disposizioni. All’esito del rilascio dei predettia deguamenti procedurali, sarà fornita adeguata informazione alle Strutture territoriali.

Le prestazioni già liquidate secondo gli importi previsti dalle Tabelle previgenti saranno rideterminate automaticamente sulla base della nuova Tabella con l’invio agli interessati anche di apposito provvedimento di liquidazione dellaSede di competenza, elaborato a livello centrale
 
  
 

Per ulteriori informazioni
  • numero verde superabile 800.810.810.
  • dall'estero e da mobile al numero 06 455 39 607 (il costo della chiamata è legato al  piano tariffario del gestore utilizzato)
  • scrivi all'esperto: superabile@inail.it
si informa che il Contact Center integrato SuperAbile Inail  è  anche multilingue


© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore
immagine tratta da pixabey.com

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati