SuperAbile






In Interventi Inail


Lavoratori messi alla prova, richiesta attivazione

3.Gestione per la copertura assicurativa, servizi on line sul sito Inail

16 gennaio 2018

Apertura dei servizi online per la richiesta di attivazione della copertura assicurativa
Al fine di gestire la copertura assicurativa a carico del Fondo, nel 2015 è stata realizzata la polizza speciale volontari correlata al relativo premio speciale unitario e sono stati predisposti i servizi online per le richieste di attivazione della copertura assicurativa da parte dei soggetti promotori (e loro intermediari legittimati) in favore dei soggetti beneficiari di forme di integrazione e sostegno del reddito coinvolti in attività di volontariato a fini di utilità sociale nonché per la comunicazione delle relative variazioni.
Per agevolare gli utenti, sempre nel 2015, è stato creato nel sistema di profilazione il gruppo utenti Centri servizi per il volontariato ed è stata predisposta la modulistica per la richiesta di abilitazione per l’accesso ai servizi telematici riguardanti la polizza volontari24, da presentare a una qualsiasi Sede locale dell’Inail che provvede a rilasciare le credenziali di accesso.
Successivamente, nel 2016, come descritto nella circolare Inail 11 aprile 2016, n. 15, i servizi online sono stati implementati per includere nella copertura assicurativa i detenuti e internati impegnati in attività volontarie e gratuite e gli stranieri richiedenti asilo coinvolti nelle medesime attività.
Infine, nel 2017, sono stati realizzati gli adeguamenti ai servizi online per l’estensione della copertura assicurativa degli imputati ammessi alla prova nel processo penale, dei condannati per guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti e dei tossicodipendenti condannati per un reato di “lieve entità” in materia di stupefacenti impegnati in attività gratuite di pubblica utilità.

 In attuazione delle disposizioni della legge di bilancio 2018, i suddetti servizi sono stati ora ulteriormente modificati per consentire le richieste di attivazione della copertura assicurativa esclusivamente in favore dei predetti soggetti.

La funzione “Inserimento nuovo soggetto” del servizio è stata modificata disattivando:
  • la sezione 1 “Soggetti beneficiari di ammortizzatori e di altre forme di integrazione e sostegno del reddito” 
  • sezione 2 “Detenuti e internati e richiedenti asilo”.
Pertanto il servizio non permette di selezionare queste categorie di assicurati.

I servizi online aggiornati saranno disponibili dal 15 gennaio 2018 e contestualmente sarà riattivato nell’home page in www.inail.it il “contatore” che evidenzia la disponibilità del Fondo per il 2018, con la dotazione inziale di 3 milioni di euro.

Si ricorda che la descrizione delle funzioni e delle schermate è contenuta nel manuale utente “Servizi online Polizza assicurazione volontari e soggetti impegnati in lavori di pubblica utilità”, pubblicato in:
  • www.inail.it Servizi online, sezione Manuali operativi, al quale si rinvia per ulteriori dettagli.
Per agevolare gli utenti sono comunque stati aggiornati i moduli Quadri “Q” e “Q1” delle denunce di iscrizione e variazione, pubblicati in: nei quali sono indicati, a soli scopi esemplificativi, i dati richiesti dai servizi online. Le richieste di attivazione della copertura assicurativa devono infatti essere presentate esclusivamente con i servizi online.

Le Sedi avranno cura di monitorare giornalmente le denunce web pervenute al fine di lavorare immediatamente le stesse e produrre la comunicazione di attivazione della copertura assicurativa e le altre comunicazioni previste in caso di variazione e cessazione

Per approfondire ed eseguire le procedure è necessario attenersi a quanto regolamentato nelle disposizioni della Circolare Inail n. 5 del 12 gennaio 2018
Scheda 1 e 2

Quadro normativo
  • Decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124: “Testo unico delle disposizioni per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali”.
  • Legge 26 luglio 1975, n. 354: “Norme sull'ordinamento penitenziario e sull'esecuzione delle misure privative e limitative della libertà”.
  •  Decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309: “Testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza”.
  •  Legge 11 agosto 1991, n. 266: “Legge-quadro sul volontariato”, per le disposizioni in vigore fino alle abrogazioni disposte dal decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117.
  • Decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285: “Nuovo codice della strada”.
  • Legge 28 aprile 2014, n. 67: “Deleghe al Governo in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio. Disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili”.
  • Decreto legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 114: “Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l'efficienza degli uffici giudiziari”, articolo 12.
  • Circolare della Direzione Centrale dei Servizi Civili per l’immigrazione e l’asilo del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’interno 14290 del 27 novembre 2014: “Attività di volontariato svolte dai migranti”.
  • Decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali 19 dicembre 2014 recante applicazione dell’articolo 12 del decreto legge n. 90 del 24 giugno 2014, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 114 del 11 agosto 2014, recante “Copertura assicurativa dei soggetti beneficiari di forme di integrazione e sostegno del reddito coinvolti in attività di volontariato a fini di utilità sociale”. Determinazione del premio speciale unitario.
  • Decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali 22 dicembre 2014 recante le modalità di attuazione della misura sperimentale introdotta dall’articolo 12 del decreto legge n. 90 del 24 giugno 2014, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 114/2014, registrato dalla Corte dei conti il 19 gennaio 2015.
  • Decreto del Ministro della giustizia 8 giugno 2015, n. 88: “Regolamento recante disciplina delle convenzioni in materia di pubblica utilità ai fini della messa alla prova dell'imputato, ai sensi dell'articolo 8 della legge 28 aprile 2014, n. 67”.
  • Decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 142: “Attuazione della direttiva 2013/33/UE recante norme relative all'accoglienza dei richiedenti protezione internazionale, nonché della direttiva 2013/32/UE, recante procedure comuni ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di protezione internazionale”.
  • Legge 28 dicembre 2015, n. 208: “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” (legge di stabilità 2016), articolo 1, commi 312-316.
  •  Legge 6 giugno 2016, n. 106: “Delega al Governo per la riforma del terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale”.
  • Legge 11 dicembre 2016, n. 232: “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019” (legge di bilancio 2017), articolo 1, commi 86-87.
  • Decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117: “Codice del Terzo settore, a norma dell'articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106.”
  • Legge 27 dicembre 2017, n. 205: “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020” (legge di bilancio 2018), articolo 1, commi 180-181.
  • Circolare Inail 27 marzo 2015, n. 45: Applicazione dell’art. 12 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 90, convertito, con modificazioni, in legge 11 agosto 2014, n. 114, recante “Copertura assicurativa dei soggetti beneficiari di forme di integrazione e sostegno del reddito coinvolti in attività di volontariato a fini di utilità sociale”.
  • Circolare Inail 11 aprile 2016, n. 15: “Copertura assicurativa dei soggetti coinvolti in attività di volontariato a fini di utilità sociale. Beneficiari di misure di sostegno al reddito; detenuti e internati; migranti richiedenti asilo. Art. 1, commi 312-316 della legge 28 dicembre 2015, n. 208”.
  • Circolare Inail 17 febbraio 2017, n. 8: “Art. 1, comma 312, della Legge 208 del 28 dicembre 2015, così come modificato e integrato dall’art. 1, commi 86 e 87, della Legge 232 del 11 dicembre 2016. Copertura assicurativa dei soggetti impegnati in attività gratuite di pubblica utilità, in quanto imputati ammessi alla prova nel processo penale; condannati per guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti; tossicodipendenti condannati per un reato di “lieve entità” in materia di stupefacenti. Fondo istituito presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, integrato di Euro 3 milioni per l’anno 2017”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati