SuperAbile






In Interventi Inail


Direzione Regionale Inail Campania-prestazioni integrative di Riabilitazione

Convenzione per l’erogazione di prestazioni integrative di Riabilitazione per gli infortunati sul lavoro

29 aprile 2019

Tra Inail Direzione Regionale per la Campania e la società RE.RI.F. S.r.l. “Villa delle Magnolie”, è stata stipulata la convenzione sulla  modalità di erogazione di prestazioni di assistenza sanitaria rivolta agli assicurati Inail infortunati o tecnopatici.

La presente convenzione ha per oggetto l’erogazione, in favore degli infortunati sul lavoro e dei tecnopatici, delle prestazioni integrative, di cui all’articolo 11, comma 5 bis, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, in materia di riabilitazione

 
La Struttura assume l’obbligo di erogare le prestazioni richieste rientranti nei LEA e nei LIA di cui al nomenclatore tariffario allegato alla presente convenzione ( all. 1), della quale costituisce parte integrante.

La Struttura si impegna ad erogare la visita fisiatrica LEA entro massimo 4 giorni dalla data di prescrizione su ricettario regionale e le prestazioni riabilitative con la tempestività necessaria e comunque nel rispetto dei tempi indicati nel progetto riabilitativo autorizzato dall’INAIL, da avviare entro 7 giorni dalla data delle prescrizioni da calcolarsi conteggiando le sole giornate lavorative con esclusione dei sabati.
L’impegno di cui sopra è assunto con riferimento all’intero percorso riabilitativo per il quale l’assistito Inail è indirizzato alla Struttura, comprensivo sia delle prestazioni LEA che di quelle LIA.
 
Qualora i sanitari di Struttura ravvisino la necessità di prestazioni ulteriori rispetto a quelle già autorizzate dall’INAIL, l’erogazione delle stesse dovrà essere previamente autorizzata dall’Istituto.
La Struttura si obbliga ad erogare le prestazioni riabilitative dalla stessa indicate nell’allegato elenco (All.1) che potrà essere aggiornato concordemente con comunicazioni via pec. Quanto ai LIA resta ferma l’insuperabilità dei limiti di spesa del nomenclatore tariffario INAIL.

La struttura non richiederà alcun pagamento agli assistiti INAIL e, una volta effettuate le prestazioni autorizzate, emetterà fattura a carico dell’INAIL, con analitica indicazione delle causali.
 
Qualora il percorso riabilitativo preveda anche prestazioni incluse nei Livelli Essenziali di Assistenza prescritte da medici del Servizio Sanitario o da medici dell’INAIL su ricettario regionale, il rimborso delle predette prestazioni sarà richiesto da Struttura X alla competente ASL, con le modalità ordinariamente seguite per il rimborso delle prestazioni erogate in regime di accreditamento.

Per approfondire:
  • Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano ha approvato l’Accordo quadro per la definizione delle modalità di erogazione di prestazioni di assistenza sanitaria da parte dell’Istituto Nazionale contro gli Infortuni sul Lavoro (Inail);
  •  l’articolo 2, comma 2, dell’Accordo quadro, prevede che “L’Inail, d’intesa con la Regione interessata, mediante l’utilizzo di servizi pubblici o privati, ai sensi dell’articolo 11, comma 5 bis, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, comunque nel rispetto della normativa in materia di autorizzazione all’esercizio delle attività, potrà altresì erogare le prestazioni integrative necessarie al recupero dell’integrità psicofisica dei lavoratori infortunati o tecnopatici, anche ai fini del loro reinserimento socio-lavorativo.”;
Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, Art. 11. Attivita' promozionali

5. ((L'INAIL finanzia con risorse proprie, anche nell'ambito della bilateralita' e di protocolli con le parti sociali e le associazioni nazionali di tutela degli invalidi del lavoro,)) finanzia progetti di investimento e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro rivolti in particolare alle piccole, medie e micro imprese e progetti volti a sperimentare soluzioni innovative e strumenti di natura organizzativa e gestionale ispirati ai principi di responsabilita' sociale delle imprese. Costituisce criterio di priorita' per l'accesso al finanziamento l'adozione da parte delle imprese delle buone passi di cui all'articolo 2, comma 1, lettera v). ((L'INAIL svolge tali compiti con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente.

5-bis. Al fine di garantire il diritto degli infortunati e tecnopatici a tutte le cure necessarie ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, e successive modificazioni, l'INAIL puo' provvedere utilizzando servizi pubblici e privati, d'intesa con le regioni interessate. L'INAIL svolge tali compiti con le risorse finanziarie disponibili a legislazione vigente e senza incremento di oneri per le imprese.)

di Rosanna Giovèdi

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati