SuperAbile






In Interventi Inail


INAIL, Inail Ambulatori Prime Cure

Presso le sedi Inail, in convenzione con il Servizio Sanitario Regionale, l'Istituto eroga un servizio sanitario di "prime cure"

23 novembre 2016

Con la Legge n. 67 dell'11 marzo 1988 viene concessa all'INAIL parte delle competenze in materia sanitaria, offrendo con il Decreto Ministeriale del 15 marzo 1991 una strumento per l'effettiva realizzazione degli "ambulatori prime cure", prestazione sanitaria in regime di convenzione con il Servizio Sanitario Regionale presenti nelle Sedi Inail.

Tutti i lavoratori infortunati o affetti da malattia professionale, per tutto il periodo di "inabilità temporanea assoluta", in caso di visita al pronto soccorso, e/o dopo aver ricevuto la prestazione al pronto soccorso stesso, oppure in caso di ricovero e dopo la dismissione ospedaliera, possono fruire di accertamenti diagnostici, e di prestazioni specialistiche eseguibili a livello ambulatoriale

In cosa consiste la prestazione:

  • Accertamenti diagnostici;
  • Prestazioni specialistiche eseguibili a livello ambulatoriale in materia di:
    • ortopedia
    • oculistica
    • otoiatria
    • neurologia
    • chirurgia
    • radiologia
    • siero profilassi e vaccinazione antitenatica

Per saperne di più

  • per conoscere gli orari di  visita presso gli ambulatori, è necessario contattare la sede Inail di appartenenza oppure controllare presso il sito web  Inail.it alla sezione contattaci e selezionare la propria unità territoriale.
  • Il datore di lavoro è tenuto a provvedere al trasporto del lavoratore infortunato al pronto soccorso, (articolo 92, Testo Unico 1124/65)
  • gli accertamenti medico-legali, sia ambulatoriali che in regime di  ricovero  sono a carico dell'Inail.
  • in caso di rifiuto ingiustificato a sottoporsi alle cure o in caso di elusione dalle cure prescritte, il lavoratore perde il diritto all'indennità per inabilità temporanea,
  • il rifiuto comporta la riduzione della percentuale di inabilità a quella misura presunta alla quale sarebbe stata ridotta se il lavoratore si fosse sottoposto alle cure prescritte.
  • l'accertamento dei motivi di rifiuto o dell'elusione delle cure è demandato, in caso di contestazione, al giudizio di un collegio arbitrale costituito da un medico designato da Inail, da un medico designato dal lavoratore e un terzo medico scelto in una lista preparata dal Ministero della Sanità. (articolo 87 Testo Unico 1121/65) Regolamento per l'erogazione agli invalidi del lavoro di dispositivi tecnici e di interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione" 2011
  • "Regolamento per l'erogazione agli invalidi del lavoro di dispositivi tecnici e di interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione" 2011

Riferimenti normativi:

  • Determina del Presidente n. 261 del 29 settembre 2011" Regolamento per l'erogazione agli invalidi del lavoro di dispositivi tecnici e di interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione"
  • Legge 23 dicembre 1978, n. 833 " Istituzione del servizio sanitario nazionale"
  • Decreto del Presidente della Repubblica 18 aprile 1979 "Trasferimento alle regioni ed ai comuni delle funzioni di carattere assistenziale non previdenziale svolte dall'I.N.A.I.L"
  • Legge 10 maggio 1982, n. 251 "Norme in materia di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali"
  • Decreto Ministero 2 marzo 1984
  • Legge 11 marzo 1988, n. 67 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato. (Legge finanziaria 1988)."

di Rosanna Giovedi

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati