SuperAbile







Diritti disabili, Irlanda è l'unico Stato europeo che non ha ratificato la Convenzione Onu

Esattamente 10 anni la firma, ma ancora non è avvenuta la ratifica. Oggi manifestazione davanti al Parlamento irlandese. Edf scrive al premier Kenny: “Convenzione ci riunisce in Europa e nel mondo in un programma comune. Si acceleri processo di ratifica”

30 marzo 2017

ROMA – L'Irlanda ha firmato esattamente 10 anni da la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. Ma, ad oggi, è l'unico Stato membro dell'Unione europea a non averla ratificata. Il che significa che la Convenzione – e i diritti che questa sancisce e tutela – non è ancora entrata in vigore. A renderlo noto è l'Edf, il Forum europeo sulla disabilità, che si dichiara “sorpreso di apprendere che la ratifica non sia avvenuta entro la fine del 2016, visto nonostante i ripetuti impegni del governo irlandese a provvedere entro la fine dello scorso anno”. Per questo, insieme alla DfI, la Disability federation of Ireland, ha inviato una lettera al toiseach (primo ministro) Enda Kenny, manifestando le proprie preoccupazioni e chiedendo di procedere alla ratifica senza ulteriori indugi, attuando i principi e gli obblighi per promuovere e proteggere i diritti dei suoi cittadini con disabilità. Proprio oggi, intanto. È in corso una manifestazione, promossa da Dfi, davanti al Parlamento irlandese, per chiedere la ratifica urgente della Convenzione.
 
“La Convenzione Onu ha rivoluzionato il movimento della disabilità, e ha dato una indicazione molto chiara agli Stati su come tutelare i diritti delle persone con disabilità. Essa ci riunisce in Europa e nel mondo in un programma comune, e facilita la nostra cooperazione regionale e internazionale. Edf ha pubblicato il suo primo rapporto di Human Rights sui diritti delle persone con disabilità in Europa – riferisce ancora Edf - che offre una panoramica sullo stato di applicazione della Convenzione in Europa. Dal rapporto risulta che, attualmente, su 28 stati membri dell'Ue, solo l'Irlanda non ha ancora ratificato la Convenzione”.
 
Il Forum si dichiara sorpreso di questa notizia, “dal momento che il Suo governo aveva ribadito più volte l'impegno a ratificare entro la fine 2016. Pertanto, in occasione del 10° anniversario della firma della Convenzione da parte dell'Irlanda, gradiremmo informazioni sulla pianificazione e i tempi della ratifica e sul reperimento dei fondi per la successiva attuazione. Comprendendo che sono in corso necessarie modifiche legislative e un importante lavoro a questo scopo, Edf si è impegna a sostenere la ratifica irlandese nel più breve tempo possibile”. (cl)
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati