SuperAbile







Eventi museali per non vedenti

Diverse opportunità per vivere alcuni musei di Venezia e Catania all'insegna delle esperienze sensoriali.

28 marzo 2018

Doppio Senso. Percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim è un percorso innovativo di avvio all’accessibilità museale rivolto a un pubblico di non vedenti, ipovedenti e vedenti, in chiave inclusiva, teso alla formazione di una comunità sempre più ampia e partecipe alla vita del museo, per la diffusione dell’arte moderna e contemporanea.

In occasione di quattro appuntamenti sperimentali per adulti e quattro per bambini, che hanno avuto luogo presso il museo veneziano tra ottobre 2015 e gennaio 2016, i partecipanti hanno preso parte a visite tattili guidate da Valeria Bottalico, ideatrice e curatrice del progetto, e ad attività laboratoriali condotte dallo scultore non vedente Felice Tagliaferri.

Doppio Senso è a cadenza mensile, con la riproduzione di una delle opere per l’esplorazione tattile e un laboratorio, che aiuterà a consolidare l'immagine mentale formata dell'opera d'arte fruita

Ogni appuntamento, il sabato per gli adulti e la domenica per i bambini, presenterà per un intero anno un focus sulla collezione permanente; di volta in volta, ci sarà un approfondimento su un artista o una delle correnti delle avanguardie storiche.

Alcune opere della collezione saranno riprodotte in rilievo per la fruizione tattile e accompagnate da schede tecniche descrittive redatte in Braille e in carattere grafico ad alta leggibilità. I testi delle schede sono scaricabili in formato testo e audio all'interno della sezione percorsi di questo sito.
È tuttavia possibile richiedere anche una visita tattile su prenotazione nelle modalità sotto indicate.

Doppio senso: percorsi tattili alla Collezione Peggy Guggenheim è stato realizzato in collaborazione con l'Istituto Ciechi di Milano, L'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Onlus, e il patrocinio di ICOM Italia (International Council of Museums). Il programma è reso possibile grazie al contributo di The Gordon and Llura Gund Foundation, Fondazione Araldi Guinetti, Vaduz e Kirsh Foundation.

Accarezzare la Venere di Milo? Esplorare il Teatro Massimo Bellini di Catania? Toccare i piloni del futuro ponte di Messina? Tutto ciò è possibile grazie al Museo Tattile “Borges” all’interno del Polo Tattile Multimediale di Catania. L’educazione al bello dei disabili della vista – ma anche di quei vedenti intenzionati a sperimentare una muova maniera di apprezzare l’arte, toccandola – può passare, oltre che dalla copia della statua greca custodita nel Louvre, anche dall’abbraccio alla Venere dei Medici, o al Discobolo.


Tra gli altri pezzi, tutti completati da targhette in Braille, che compongono il Museo Tattile di Catania, troviamo, nella sezione Rinascimento, il Busto del Cristo Crocefisso di Donatello, e, di Michelangelo, la testa del David, il Mosè e l’Aurora. Nella sezione Neoclassica, ecco la Testa di Medusa di Antonio Canova, la Psiche Abbandonata di Pietro Tenerani, ma anche il bozzetto che ritrae il musicista catanese Vincenzo Bellini.

Notizie degli eventi

http://www.stamperiabrailleuic.it

di D.V

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati