SuperAbile







Dichiarazione dei redditi: richiesta rimborso Irpef da parte degli eredi se il beneficiario muore prima di aver goduto dell'intera detrazione

scrivi a: superabile@inail.it

domanda

Vista l’impossibilità di contattare l’Agenzia delle Entrate, mi rivolgo a voi, sperando di aver maggior fortuna e ringraziandovi in ogni caso.
Vi chiedo se sia possibile chiedere, in qualità di unico erede (mia mamma), il rimborso di 3 rate Irpef non riscosse per un’auto acquistata con la legge 104 e il cui proprietario é deceduto (era mia nonna).
L’unica informazione che ho trovato in Internet é in sostanza che “le rate residue non si trasferiscono agli eredi, ma questi possono riportare nel Modello Unico che presenteranno per conto del de cuius” (Circolare 1 giugno 2012 n.19, risposta 3.1).
Mia nonna aveva un reddito di pensione minima. Per questo abbiamo ripartito il credito in 4 rate: è quindi impossibile che in 6 mesi di vita nel 2020 possa versare imposte per recuperare le 3 rate (complessivamente 1800 euro), ma non capisco il senso della Circolare di cui sopra, in quanto chi può detrarre lo fa da subito e chi non può non potrà farlo certamente in un anno, di cui purtroppo non si é vista la fine.
Mi sfugge qualcosa o é proprio così?
Per completezza segnalo che l’erede ha invece ha un reddito da pensione.

risposta

6 luglio 2021

Gentile utente,

la Circolare Agenzia delle Entrate 1 giugno 2012, n. 19/E, “IRPEF - Risposte a quesiti”, al punto 3.1 riporta:
“Ciò considerato, in relazione all’ipotesi in esame, si ritiene che l’erede, tenuto alla presentazione della dichiarazione dei redditi del deceduto, nel compilare il relativo modello UNICO, possa portare in detrazione in un’unica soluzione la terza e la quarta rata, indicando la somma delle due rate residue, senza compilare la casella relativa al numero della rata”
Link alla Circolare:
 
Il tutto è confermato nell’ultima Circolare che l’Agenzia delle Entrate pubblica annualmente, con la Guida alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche.
Infatti, a pagina 66 Circolare 8 luglio 2020, n. 19/E, “Guida alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche relativa all'anno d’imposta 2019: spese che danno diritto a deduzioni dal reddito, a detrazioni d'imposta, crediti d'imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della dichiarazione e per l'apposizione del visto di conformità” si può leggere:
“Nell'ipotesi in cui si è scelto di ripartire la spesa in quattro rate e il beneficiario muore prima di aver goduto dell'intera detrazione, l'erede tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi del disabile deceduto può detrarre in un'unica soluzione le rate residue (Circolare 1.06.2012 n. 19, risposta 3.1)”


Procedure per

Percorsi personalizzati