SuperAbile







Il taglio

11 settembre 2018

Anche se con un ritardo di qualche mese, il mondo politico si è accorto di aver effettuato un taglio al fondo previsto dalla legge sul “Dopo di Noi”, decurtato di cinque milioni di euro (da 56 a 51) sia per l’anno 2018 sia per l’anno 2019. La levata di scudi che c’è stata, al di là delle responsabilità dirette (che in questo caso sono del governo Gentiloni e non del governo Conte), è positiva perché fa capire che il tema del sostegno alle persone con disabilità è entrato nell’alveo dei compiti che uno Stato deve portare avanti. Fino a qualche tempo fa non era così scontato un appoggio unanime al tentativo di sottolineare la necessità di dare una risposto a questi bisogni.
 
Resta il fatto, però, che tale attenzione al momento non ha ancora superato il muro dell’estemporaneità: è un’attenzione ondivaga, legata a singole voci di bilancio, senza uno sguardo davvero complessivo sulla condizione generale delle persone con disabilità. Questo sì, che sarebbe importante, una vera svolta culturale e politica. Restiamo fiduciosi di vederlo.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati