SuperAbile







Contro la paura

7 ottobre 2017

La paura e l’abbandono sono i nemici più grandi: nemici dei diritti, nemici dei bambini, nemici della vita stessa. La conoscenza di ciò che è, di ciò che succede, di ciò che ci si può aspettare e di ciò che non ci si può aspettare è invece amica dei diritti, dei bambini e della vita stessa. La vicenda della bambina con sindrome di Down non riconosciuta al momento del parto dalla mamma e poi non accettata da una serie di famiglie che avevano manifestato l’intenzione di adottare un bambino, fino ad essere accolta invece da una persona singola che aveva fatto richiesta di potersi prendere cura di un bambino con bisogni speciali, racconta soprattutto di quanto occorra ancora lavorare su conoscenza e informazione. Se si parlasse meglio dei bambini e degli adulti con sindrome di Down, se cioè si conoscesse tutta la storia, non solo le difficoltà e le fatiche, ma anche gli aiuti, le gioie, la pienezza che una vita può portare, allora si abbasserebbero anche le paure, che sono quelle che a volte portano le famiglie a interrompere una gravidanza o, assai più raramente, a non riconoscere un neonato.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati