SuperAbile







Vacanze prima della scuola

31 luglio 2017

Luglio, tempo di vacanze e di scuole chiuse. Ma comunque un periodo importante per l’inclusione scolastica, perché è in questo mese che si pongono le basi per la buona riuscita dell’anno scolastico che prenderà il via più avanti, a metà settembre. In queste settimane estive i genitori di alunni con disabilità sono stati abituati negli anni a guardare con preoccupazione e incertezza all’approssimarsi dell’attività didattica. “Chissà come andrà quest’anno”, si domandano durante le vacanze, chissà soprattutto quanto tempo passerà prima di sapere esattamente chi sarà il docente di sostegno del proprio figlio. Si, perché negli anni si è imparato che non c’è nulla di più provvisorio di un insegnante di sostegno nel mese di settembre. Tanti cambiamenti, tanti giorni di attesa, tanti disagi e il risultato di una inclusione scolastica che pare lasciare a desiderare.
 
Dalle parti del Ministero dell’Istruzione quest’anno raccontano che c’è impegno di cambiare questo stato di cose: fin dal primo giorno di scuola gli insegnanti di sostegno – e nei limiti del possibile quelli giusti, cioè quelli che poi rimarranno a fianco dello studente per l’intero percorso annuale - saranno in classe. Pronti anche loro al via in coincidenza con la prima campanella. C’è da augurarsi che sia davvero così. Gli alunni con disabilità non chiedono ulteriori giorni di vacanza, altri giorni per restare a casa: le vacanze il 15 settembre non ci sono più. Tutti in classe, nessuno escluso.
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati