SuperAbile






In Accessibilità


L'Access City Award 2020 celebra i suoi 10 anni

La Commissione europea nel 2010 ha lanciato l’iniziativa che premia la città che ha raggiunto obiettivi di accessibilità. L’edizione del 2020 celebra l’evento.

21 agosto 2019

L’Unione europea, attraverso le iniziative della Commissione, persegue i suoi obiettivi. E tra questi, il riconoscimento dei diritti di cittadinanza delle persone con disabilità incentrati sulle condizioni delle città, non solo senza barriere, ma più accessibili ed inclusive per tutti (l’obiettivo è inserito nel documento che indica la strategia europea sulla disabilità 2010-2020 - strumento di attuazione della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità-).
 
Con questo scopo l’Access City Award riconosce gli sforzi compiuti dalle città per diventare più accessibili; promuove la parità di accesso alla vita in città per le persone con disabilità consentendo di diffondere, promuovere e condividere esempi di buona pratica.
Premia la volontà di una città, quella vincitrice e alle altre prime due classificate con una menzione speciale, la capacità e gli sforzi intrapresi per: garantire la parità di accesso ai diritti fondamentali; migliorare la qualità della vita della sua popolazione e garantire che tutti - indipendentemente dall'età, la mobilità o la capacità - abbaino accesso paritario a tutte le risorse e servizi che le città offrono.
 
In occasione del decimo anniversario della istituzione del premio la Commissione europea assegnerà un incentivo finanziario di 350.000 euro. Tale importo sarà ripartito tra le prime tre città vincitrici: 150.000 euro alla città vincitrice dell’edizione dell’anno 2020; 120.000 euro alla città seconda classificata; 80.000 euro alla terza.
 
Le città possono candidarsi fino all’11 settembre 2019.
 
Le indicazioni di dettaglio e l’application form di candidatura sono disponibili nel sito web della Commissione europea e nella sezione specifica dell’iniziativa.
 
 
© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore

di Giuseppina Carella

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati