SuperAbile






In Accessibilità


La città di Lione è “Access City” 2018

La Commissione europea con il Forum europeo della disabilità hanno premiato Lione per l’ottava edizione dell’Access City Award 2018, Premio europeo delle città accessibili

14 dicembre 2017

Le città che si candidano al premio annualmente vengono valutate per la realizzazione o la pianificazione di progetti rivolti ad accrescere l’accessibilità urbana in modo integrato e coerente rispetto all’ambiente costruito, agli spazi pubblici, al sistema dei trasporti e delle infrastrutture, alle nuove tecnologie, alle strutture ed ai servizi pubblici. Una particolare attenzione viene rivolta alle politiche di integrazione e allo sviluppo della cultura della accessibilità per accrescere, non solo, il livello di accessibilità fisica delle città, ma anche un’attenzione consapevole alle esigenze delle persone con disabilità in tutti gli ambiti di vita e lavoro nelle città.

La città francese di Lione quest’anno si è distinta per l’alto numero di mezzi pubblici accessibili e per il livello di fruizione del sistema culturale, con l’adozione nelle biblioteche di dispositivi che favoriscono la fruizione a tutti (ad esempio con la disponibilità di audiolibri, schermi ingrandenti, dispositivi di trasduzione vocale).

La città ha inoltre incoraggiato lo sviluppo e l’utilizzo di strumenti digitali per le persone con disabilità finalizzati all’inserimento lavorativo, elevando in modo considerevole la percentuale di integrazione dei lavoratori con disabilità.

Le altre città, arrivate in finale tra tutte quelle candidate, si sono rispettivamente aggiudicate:
  • il secondo posto, la città di Lubiana (Slovenia) che ha nominato un comitato consultivo composto da anziani e persone con disabilità che è coinvolto direttamente nelle scelte che interessano lo sviluppo della città;
  • il terzo posto, la città di Lussemburgo (Lussemburgo) che ha investito molto impegno nella sensibilizzazione dei cittadini per evitare lo stigma della disabilità e costruire una città inclusiva ed accogliente per tutti;
  • una menzione speciale è stata data alla città di Viborg (Danimarca) per aver adottato soluzioni che conciliano il patrimonio storico e paesaggistico con il sistema infrastrutturale.
Le città che negli anni hanno partecipato all’iniziativa diventano la dimostrazione di come le città possono essere realmente accessibili a tutti; avviano un processo che punta a migliorare ulteriormente l’accessibilità nei diversi ambiti; incentivano, fornendo spunti e buone pratiche, le altre città a progettare e realizzare soluzioni; attivano l’interesse sull’argomento dei diversi interlocutori: decisori pubblici e portatori di interesse, ai diversi livelli, intorno ai temi della accessibilità; forniscono innovativi spunti in ambito progettuale e nella applicazione di tecnologie innovative.

Nel sito web http://ec.europa.eu/social/main.jsp?langId=it&catId=88&eventsId=1208 è possibile, oltre ad accedere ad ulteriori informazioni sulla iniziativa, anche visionare dei brevi video che presentano le città arrivare premiate.

Immagine tratta da pixabay.com

di Giuseppina Carella

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati