SuperAbile






In Accessibilità


Sicurezza nei luoghi di lavoro: decreto sulla gestione antincendio

È nell’ultima fase l’emanazione del decreto interministeriale per l’adozione delle misure di gestione della prevenzione incendi nei luoghi di lavoro che interessa anche il lavoratore con disabilità.

2 aprile 2020

Il decreto, atteso da oltre dieci anni, del Ministero dell’Interno con il Ministeri del Lavoro e delle Politiche Sociali (non ancora firmato) andrà a sostituire il DM 10 marzo 1998 per attuare l’art.46, comma 3 lettera a punto 4 e b, del D. Lgs. 81/08, che cita:
“(…), i Ministri dell’interno, del lavoro, della salute e delle politiche sociali, in relazione ai fattori di rischio, adottano uno o più decreti nei quali sono definiti:
(…) a-4) criteri per la gestione delle emergenze; b) le caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio, compresi i requisiti del personale addetto e la sua formazione”.
 
Il contenuto del decreto, di complessivi otto articoli e cinque allegati, sintetizzando i punti principali, indica i criteri per la gestione della sicurezza antincendio in esercizio e in emergenza; la formazione e l’informazione del lavoratore; la formazione, l’aggiornamento e la designazione degli addetti alla prevenzione incendi; i requisiti dei docenti per i corsi di formazione e aggiornamento.
 
Al datore di lavoro è dato l’obbligo di adozione delle misure di gestione della sicurezza antincendio in esercizio e in emergenza, in funzione dei fattori di rischio incendio presenti presso la propria attività. E, secondo i criteri indicati nell’allegato I, queste misure devono essere riportate nel piano di emergenza.
Quest’ultimo è obbligatorio nei luoghi di lavoro dove sono occupati almeno dieci lavoratori; in quelli aperti al pubblico caratterizzati dalla presenza contemporanea di più di 50 persone, indipendentemente dal numero dei lavoratori e in quelli che per attività sono indicati all’allegato I del dPR 151/2011.
I datori di lavoro che non sono tenuti alla redazione del piano di emergenza, hanno comunque l'obbligo di adottare misure organizzative e gestionali da attuare in caso di incendio, che vanno riportate del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).
 
Per quanto riguarda l’accessibilità per i lavoratori con disabilità, e più in generale delle persone con esigenze speciali, come indicate del decreto:
  • l’informazione e la formazione antincendio deve prevedere: “la comunicazione deve essere accessibile a tutti, anche attraverso strumenti compatibili con specifiche esigenze dei lavoratori”(1.2- 1 - punto 7 dell’allegato I);
  • il piano d’emergenza deve contenere nel dettaglio le specifiche misure per assistere le persone con esigenze speciali (2.1 -1- d allegato II).
 
Sempre nell’allegato II, il punto 2.3 è dedicato all’assistenza alle persone con esigenze speciali in caso di incendio, specificata in tre punti:
  • il datore di lavoro deve individuare le necessità particolari delle persone con esigenze speciali e tenerne conto sia nella progettazione e realizzazione delle misure di sicurezza antincendio che nella redazione delle procedure di evacuazione dal luogo di lavoro;
  • è necessario considerare le altre persone con esigenze speciali che possono avere accesso nel luogo di lavoro, quali le persone anziane, le donne in stato di gravidanza, le persone con disabilità temporanee ed i bambini;
  • nel predisporre il piano di emergenza, il datore di lavoro deve prevedere una adeguata assistenza alle persone con esigenze speciali, indicando misure di supporto alle persone con ridotte capacità sensoriali o motorie, tra le quali adeguate modalità di diffusione dell'allarme, attraverso dispositivi sensoriali e messaggi da altoparlanti.
La prima bozza del decreto complessiva sulla materia, presentata a luglio 2018, è passata dall’esame delle diverse parti interessate. È attesa, di questa ultima stesura del decreto sulla gestione dell’emergenza, come per i decreti definiti per gli altri argomenti, la firma dei ministeri competenti e la pubblicazione in Gazzetta ufficiale.
 
Documenti di riferimento

© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore


Immagine tratta da pixabay.com

di Giuseppina Carella

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati