SuperAbile






In Accessibilità


Restano “aperte” alcune attività anche attinenti l’accessibilità

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, ri-battezzato “Chiudi Italia”, considerata l’emergenza Covid-19, ha sospeso diverse attività produttive e ne ha lasciate operative altre. Tra queste cosa c’è per l’accessibilità?

26 marzo 2020

Il DPCM “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale” (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 22/03/2020 n.76) è in vigore dal 23 marzo 2020 e queste misure sono state riunite, con altre emanante a seguito dell’emergenza, nel Decreto Legge n.19 del 25 marzo 2020 “Misure urgenti per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19”
in vigore dal 26 marzo, all’art.1 comma 2.
 
All’articolo 1 del DPCM è prescritta la sospensione “di tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1” - questo primo allegato è stato modificato, sostituendolo, con quello allegato al Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) del 25 marzo 2020, in vigore dal 26 marzo 2020.
Le attività considerate indispensabili, che quindi possono restare operative, facendo riferimento all’aggiornamento dell’elenco dell’ultimo DM, di seguito elenco DM, riguardano diversi ambiti, tra cui l’edilizia e le costruzioni, e sono identificate con un codice che si chiama: Ateco.
Cosa è il codice Ateco (acronimo di ATività ECOnomiche)? Un codice identificativo alfanumerico che viene attribuito all’attività al momento della sua apertura, comunicato alle Amministrazioni di riferimento ossia Registro delle Imprese delle Camere di Commercio, alla Agenzia delle Entrate ai fini fiscali e contributivi.
Ed è l’ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica Italiano), che ai fini statistici, dal 2008 ha adottato, senza per questo entrare nel merito dell’attribuzione alle attività, la - Classificazione delle attività economiche Ateco 2007-, versione italiana della classificazione utilizzata a livello europeo.
La classificazione è articolata in Sezioni (individuate da lettera): macro categorie di classificazione con le sotto classificazioni dei singoli settori specifici dettagliati (numerazione ad albero da 2 a 6 numeri: codice attività). L’insieme della lettera e dei numeri, individuati nella classificazione, costituisce il codice Ateco: identifica la tipologia di attività che viene svola.
 
Nell’elenco DM, identificando solo le attività che hanno una qualche relazione con le condizioni di accessibilità degli edifici, c’è alla:
Sezione F – Costruzioni - codice attività 43.2 - Installazione di impianti elettrici, idraulici e altri lavori di costruzioni e installazioni 
43.29 Altri lavori di costruzione e installazione
43.29. 01 Installazione, riparazione e manutenzione di ascensori e scale mobili
– installazione in edifici o in altre opere di costruzione di: ascensori, scale mobili inclusa riparazione e manutenzione.
 
Le attività alla Sezione M -Attività professionali scientifiche e tecniche - al codice attività 71 -Attività degli studi di architettura e d'ingegneria; collaudi ed analisi tecnichecon le sottocategorie: 71.11 e 71.12 e 71.2, riguardanti ambiti della progettazione e figure professionali tecniche (studi di architettura, ingegneria e geometri), possono essere considerate attinenti l’accessibilità per tutto quello che riguarda la progettazione di soluzioni e consulenza specializzata.
 
Ricordiamo che comunque queste, come tutte le altre attività, devono rispettare il Protocollo condiviso tra Governo e le parti sociali di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020. Per il settore delle costruzioni sono state anche emanate dal Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti delle specifiche Linee Guida il 19 marzo 2020.
 
E’, inoltre, necessario precisare che le Regioni possono adottare (art.3 DL19/2020), in ragione di particolari condizioni di emergenza, ulteriori misure restrittive, per cui è possibile che alcune attività lasciate “aperte” dal DPCM, vengano sospese dalle ordinanze regionali.
 
 
Per approfondire i contenuti della Classificazione Ateco è possibile consultare il sito web dell’ISTAT.
 
 
Documenti di riferimento
 
 

© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore


Immagine tratta da pixabay.com

di Giuseppina Carella

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati