SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Non vedenti, le misure in campo per migliorare i trasporti pubblici

Il ministro Matteoli risponde all'interrogazione del parlamentare radicale del Pd, Zamparutti: a livello europeo c'è il piano d'azione sulla mobilità urbana del settembre 2009, mentre in ambito nazionale è stato istituito l'Osservatorio nazionale sulle politiche del trasporto pubblico. In futuro, invece, l'introduzione di facilitazioni al trasporto dei disabili potrebbe rientrare tra i requisiti per la concessione dei contributi statali

25 maggio 2010

ROMA - Attuare un monitoraggio della situazione di disagio per gli utenti non vedenti dei mezzi pubblici in Italia, iniziative specifiche e istituzione di un fondo apposito da trasferire agli enti locali per interventi che favoriscano gli spostamenti. Queste le richieste avanzate alcuni mesi fa in un'interrogazione a firma di Elisabetta Zamparutti, parlamentare radicale del gruppo del Pd. Dopo aver riepilogato la normativa in materia e le competenze delle diverse amministrazioni, il ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, nella risposta scritta pubblicata il 25 maggio alla Camera, ha delineato gli strumenti messi in campo in base ai diversi ambiti.

A livello europeo c'è il piano d'azione sulla mobilità urbana del settembre 2009 che prevede uno specifico punto d'azione relativamente al miglioramento dell'accesso ai sistemi di trasporto da parte delle persone a mobilità ridotta. In ambito nazionale, il ministro ha elencato l'avvio dell'Osservatorio nazionale sulle politiche del trasporto pubblico locale istituito ai sensi dell'articolo 300 della legge 244 del 2007 che "potrà fornire un migliore scambio di conoscenze utili ad adottare le azioni più efficaci in materia". Infine, per quanto riguarda il livello regolamentare, secondo Matteoli si potrebbe prevedere in futuro, attraverso specifici regolamenti, l'introduzione di facilitazioni al trasporto dei disabili tra i requisiti per la concessione dei contributi statali rivolti al potenziamento e/o il rinnovo del parco veicolare (stradale/ferroviario) destinato al trasporto pubblico locale. (dp)

(27 maggio 2010)

di d.marsicano

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati