SuperAbile






In Accessibilità


Finanziamenti ai comuni per attraversamenti pedonali adeguati alle esigenze delle persone non vedenti

La Direzione generale per la sicurezza stradale - Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – ha emanato il bando per finanziare progetti per attraversamenti pedonali idonei a favorire la mobilità delle persone non vedenti.

10 ottobre 2018

Il bando attua l’articolo 41 comma 5 del D.Lgs 285/92 – Nuovo codice della strada- che cita: “Gli attraversamenti pedonali semaforizzati possono essere dotati di segnalazioni acustiche per non vedenti (…)” e la Legge 85/2001 - Delega al Governo per la revisione del nuovo codice della strada - all’articolo 2 comma l lettera pp) e articolo 7 comma 2.
Il primo articolo citato della Legge, sulla tutela della sicurezza stradale e riduzione dei costi economici, sociali ed ambientali “prevedere che gli attraversamenti pedonali semaforizzati siano dotati di segnalazioni acustiche ed eventualmente anche  di segnalazioni tattili, e che gli stessi attraversamenti siano strutturati con un tipo di pavimentazione che agevoli l'individuazione delle segnalazioni medesime, al fine di agevolare la mobilità dei soggetti portatori di handicap, ed in particolare dei soggetti non vedenti”.
Inoltre, sempre in ambito normativo, ricordiamo che il regolamento di cui al D.P.R. 503/96, recante norme per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici, spazi e servizi pubblici, all’articolo 6, comma 4, stabilisce che “gli impianti semaforici, di nuova installazione o di sostituzione, devono essere dotati di avvisatori acustici che segnalano il tempo di via libera anche a non vedenti e, ove necessario, di comandi manuali accessibili per consentire tempi sufficienti per l'attraversamento da parte di persone che si muovono lentamente”.
 
Il finanziamento complessivo previsto dal bando è di circa 600 mila euro. È destinato ai comuni che realizzano attraversamenti semaforizzati, con specifici requisiti in favore della mobilità delle persone non vedenti, nelle situazioni di:
  • attraversamenti semaforizzati ad alto flusso pedonale, o in concomitanza di intersezioni che risultano essere particolarmente pericolose per le persone affette da disabilità visiva;
  • attraversamenti di percorsi di collegamento con uffici pubblici, con luoghi di utilità sociale e con punti di accesso alle infrastrutture di mobilità”.
 
Gli interventi proposti dai comuni, per accedere al finanziamento previa verifica della Ministero, dovranno prevedere oltre la segnalazione acustica, la pavimentazione tattile ed il percorso tattile.
La domanda deve essere corredata da una specifica documentazione: quadro descrittivo dell’intervento; progetto definitivo compreso di importo di spesa; delibera comunale con l’importo del cofinanziamento e nominativo del referente della attuazione del programma (secondo i documenti allegati al bando).
I progetti presentati saranno valutati da una apposita commissione sulla base di specifici criteri tra i quali: l’efficacia della soluzione rispetto alla pericolosità del sito; la realizzazione di soluzione che consenta continuità del percorso in raccordo con strutture per la mobilità e strutture sedi di servizi di utilità sociale; il soddisfacimento di richieste pervenute al comune (entro agosto 2018) da parte di associazioni riconosciute.
Il contributi statali concessi a progetto sono nella misura massima del 70% (l’importo è graduato in relazione al numero di abitanti del comune) dell’importo complessivo mentre il restante è a carico del comune che realizza l’intervento.
Il termine di presentazione delle domande scade il 31 ottobre 2018; la graduatoria definita resterà vigente fino al 31 dicembre 2021.
Il bando e la documentazione sono pubblicati nel sito web del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti http://www.mit.gov.it/documentazione/bando-per-il-finanziamento-favore-dei-comuni-per-la-realizzazione-di-attraversamenti
 
Documenti di riferimento

 

di Giuseppina Carella

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati