SuperAbile






In Accessibilità

Notizie


Veneto, 21 milioni per superare le barriere comunicative

Lo prevede il piano triennale approvato dal consiglio regionale. Attenzione alla lingua di segni e a quella tattile. Fondi per il collocamento mirato, assistenza scolastica, campagne informative e interpretariato

21 ottobre 2021

VENEZIA - Nei prossimi tre anni la Regione Veneto investirà 21 milioni di euro per il riconoscimento della lingua dei segni e di quella tattile e per l'abbattimento delle barriere comunicative. Lo prevede il piano 2021-2023, approvato ieri all'unanimità dal Consiglio regionale del Veneto. Nello specifico, il piano prevede di investire 10 milioni in iniziative in ambito lavorativo con specifica attenzione al collocamento mirato e sette per l'assistenza scolastica ai bambini e ragazzi con disturbi uditivi o sordociechi. Altri 3,6 milioni finanzieranno invece prevenzione, campagne informative, servizi di interpretariato e videointerpretariato e di mediazione 'de visu', in particolare nei Pronto soccorso delle aziende sanitarie venete, nei servizi di accoglienza medica e in quelli di presa in carico sanitaria e sociosanitaria. Infine 471.000 euro sono dedicati a finanziare piattaforme informatiche e progetti per l'accessibilità e l'abbattimento delle barriere comunicative, d'intesa con le associazioni e gli enti di rappresentanza delle categorie interessate. Due ordini del giorno presentati dall'opposizione impegnano infine la giunta a potenziare la rete degli sportelli e dei servizi logopedici e ad aumentare la sottotitolazione dei servizi pubblici, a incrementare la rete logopedica regionale e a considerare la sottotitolazione dei programmi televisivi tra i criteri di concessione di contributi regionali.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati